/ ECONOMIA

ECONOMIA | 05 luglio 2020, 07:40

Portale nazionale per l'etichettatura anche per i settori non alimentari

La Camera di Commercio di Torino il suo laboratorio chimico, sotto l’egida di Unioncamere Italiana e con la collaborazione di Dintec, hanno esteso il portale per aiutare le imprese alla giusta concorrenzialità

Foto pagine FB Laboratorio Chimico CCIAA Torino

Foto pagine FB Laboratorio Chimico CCIAA Torino

Il portale Etichettatura (https://www.portale-etichettatura.lab-to.camcom.it/) che finora ha fornito un supporto per la creazione e l’aggiornamento dell’etichetta alimentare, grazie alla collaborazione con Dintec – Consorzio per l’innovazione Tecnologica, si arricchisce di nuovi contenuti ed offre un servizio completo a disposizione di tutte le imprese alimentari e non alimentari.

“Il portale è nato lo scorso dicembre dopo l’esperienza dello Sportello Etichettatura e Sicurezza Alimentare, un servizio di primo orientamento nato qui a Torino quasi 10 anni fa. Lo strumento è completamente digitale ed è un progetto di sistema che coinvolge oltre 60 province italiane con modalità di semplificazione e integrazione dei servizi e con un’interfaccia moderna, molto gradita alle aziende alimentari e ai consumatori – dichiara Dario Gallina, Presidente della Camera di commercio di Torino. – A sei mesi di distanza però, il mondo economico è improvvisamente cambiato e tutte le imprese hanno bisogno concretamente di aggiornarsi e di ricevere assistenza, senza doversi spostare dal luogo di lavoro.  Abbiamo dunque accelerato il nostro impegno come sistema camerale e, proprio in questo momento di ripartenza post Covid 19, siamo qui per offrire anche alle imprese non alimentari il nostro portale, dedicando il nostro supporto digitale anche in materia di etichettatura dei prodotti di largo consumo, come per esempio gli elettrodomestici, i giocattoli o il settore della moda”.

“Nel portale nazionale dell’etichettatura - commenta Fabrizio Galliati, Presidente del Laboratorio Chimico Camera Commercio Torino - oltre agli esempi di etichette di prodotti italiani, ai riferimenti normativi in materia di sicurezza ed etichettatura alimentare e alle numerose FAQ, saranno presenti contenuti analoghi anche sui temi non alimentari, con un supporto di primo orientamento sull’etichettatura dei prodotti di abbigliamento e calzature, sull’etichettatura energetica e sulla marcatura CE, con informazioni a corredo dei prodotti ricadenti nell’ambito del Codice del consumo e sulle indicazioni metrologiche da riportare sui prodotti preimballati”. 

“Ampliare ai prodotti non alimentari il servizio erogato attraverso il Portale – dichiara Massimo Guasconi, Presidente di Dintec – consente di valorizzare il ruolo e le competenze delle Camere di commercio a presidio dei temi relativi alla regolazione del mercato, fornendo un supporto concreto alle imprese per aiutarle ad operare in modo trasparente e concorrenziale sul mercato innalzando, al contempo, il livello di salute e sicurezza per i consumatori”.

Il portale è realizzato dalla Camera di commercio di Torino e dal suo Laboratorio Chimico, sotto l’egida di Unioncamere Nazionale e con la collaborazione, ad oggi, di 30 enti camerali (tra cui quello di Biella e Vercelli) che mettono a disposizione delle proprie imprese contenuti personalizzati, come schede di prodotti tipici o più rappresentativi. Ciascun ente opera, nell’ambito del portale, sulla base di un flusso operativo personalizzato secondo modalità concordate con il Laboratorio Chimico della Camera di commercio di Torino, che consente di monitorare i quesiti in tutti i passaggi, operativi e amministrativi.

A partire da oggi le Camere di commercio potranno avvalersi anche del contributo tecnico di Dintec nell’evasione dei quesiti inerenti all’etichettatura dei prodotti di largo consumo non alimentari, adottando le medesime modalità operative previste per i prodotti alimentari, ma beneficiando di una task force di esperti e di competenze più ampie, a servizio loro e delle imprese.

Per accedere al portale le imprese devono effettuare una registrazione, a seguito della quale possono poi accedere alla loro area riservata per inserire i quesiti alimentari o non alimentari. Le risposte ai quesiti vengono inserite direttamente sul portale, in modo che le aziende possano accedere e consultare agevolmente lo storico dei quesiti.

Il portale è accessibile a tutti, compresi i consumatori che possono consultare il materiale informativo disponibile, in particolare i riferimenti normativi “orizzontali” di etichettatura, le schede dei prodotti e le FAQ con le risposte finora elaborate in base all’esperienza di tutti gli sportelli.

Comunicato Stampa Camera Commercio Biella Vercelli - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore