/ CRONACA

CRONACA | 05 luglio 2020, 06:50

Un piccolo gesto dalla grande umanità. La storia del capriolo investito, del pasticcere e dei Carabinieri FOTO

Quando la cronaca di un sinistro stradale assume toni delicati e impensabili grazie a persone comuni e in divisa.

Un piccolo gesto dalla grande umanità. La storia del capriolo investito, del pasticcere e dei Carabinieri FOTO

Un capriolo maschio è stato salvato e "coccolato" dal titolare della pasticceria Migliorati e dai Carabinieri a Castelletto Cervo. Alle 13,30 di venerdì 3 luglio, il commerciante si è trovato di fronte una scena a cui nessuno vorrebbe mai assistere. Un capriolo ferito, contuso, stordito probabile vittima di un sinistro stradale forse avvenuto sulla vicina provinciale 213, si è accasciato nel suo prato. 

L'uomo ha avvisato immediatamente la centrale operativa che ha provveduto a mandare una pattuglia dei Carabinieri del Norm di Cossato a cantone Valle. Visto che l'animale stentava a riprendersi, i militari hanno chiamato gli uomini del coordinamento territoriale della Protezione civile per l'aiuto competente. Nell'attesa del loro arrivo, hanno pensato bene di aprire un ombrellone, riparare il capriolo dal sole cocente del primo pomeriggio e coprirgli anche gli occhi per non spaventarlo ulteriormente. 

A volte un piccolo gesto denota la sensibilità, l'umanità di certe persone verso i più deboli e questo non importa se nella vita svolgono tutt'altro lavoro: pasticcere e Carabinieri. L'animale è stato poi recuperato con tutte le cure del caso e affidato ai veterinari dell'Asl di Biella. Il capriolo è stato idratato e medicato poi in serata, liberato e restituito alla natura. Un piccolo gesto che denota la grande umanità del commerciante e dei Carabinieri, nei confronti del piccolo animale in difficoltà.

La professionalità degli uomini del coordinamento provinciale di Protezione civile e di quelli del servizio veterinario hanno poi concluso una vicenda che poteva avere un ben diverso epilogo. Non sempre il comportamento degli "umani" assume tali delicatezze. Per tutti loro, solo tanti applausi. Un piccolo esempio di un mondo migliore.

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore