/ EVENTI

EVENTI | 04 luglio 2020, 07:40

E-motion land: Un territorio tutto da vivere a ritmo slow

Dopo il 2019 con esclusiva protagonista la bicicletta elettrica, è partita la seconda edizione delle escursioni slow da svolgersi all'aria aperta nel territorio di Slowland Piemonte, intorno al Lago di Viverone

Foto di repertorio e Slowland Piemonte

Foto di repertorio e Slowland Piemonte

Mercoledì 1 luglio ha preso il via la seconda edizione di E-motion land, il calendario dedicato alle attività slow da svolgersi all'aria aperta nel territorio di Slowland Piemonte, intorno al Lago di Viverone (il terzo bacino lacustre della regione e Patrimonio UNESCO come “Sito palafitticolo preistorico dell'Arco Alpino”). Dopo una prima edizione 2019 che ha visto esclusiva protagonista la bicicletta elettrica con un fitto calendario di escursioni, attraverso 40 comuni e 15 cantine della zona, prosegue anche quest'anno l’offerta turistica integrata che promuove il territorio in tutte le sue eccellenze.

Il calendario 2020 prevede una cinquantina di appuntamenti dal mese di luglio al mese di novembre, ampliando così la stagionalità delle esperienze ed includendo le meraviglie di un autunno che si esprime al meglio in terra Slowland, tra il foliage delle sue vigne di Erbaluce, nei boschi e sui sentieri dei piccoli borghi di collina e di pianura.

Le escursioni in e-bike quest'anno saranno affiancate da passeggiate guidate e di nordic walking alla scoperta di questo suggestivo angolo del Piemonte, non troppo affollato, ma proprio per questo più sicuro. I tour sono stati ideati con l’intento di comporre un’offerta ricca che consenta di scoprire le tante eccellenze del territorio: la Via Francigena, la Strada Reale dei Vini Torinesi, gli itinerari del Buon Cammino, le aree archeologiche, i Castelli, i ricetti medievali e gli ecomusei, Oropa e il suo santuario Sito UNESCO, ma soprattutto gli elementi naturalistici caratterizzanti come le risaie vercellesi, l'Anfiteatro Morenico di Ivrea e le sue colline, i boschi ed i numerosi laghi inframorenici. Non mancheranno le occasioni per gustare il territorio e le sue produzioni tipiche.

Attualmente Slowland Piemonte comprende venti Comuni all'incrocio tra le province di Biella, Torino e Vercelli. Le Amministrazioni aderenti hanno deciso di unirsi con un accordo condiviso che si delinea nella visione-narrazione di un distretto territoriale caratterizzato da risorse naturalistiche, culturali e umane che meglio possa rappresentare per le comunità autoctone uno spazio ove riconoscersi e da cui partire per proporre ai turisti un’esperienza specifica e distintiva focalizzata su una visione di benessere improntata all'armonia con l'ambiente e con se stessi, un'esperienza che si può riassumere nel concetto di slow living.

Il ritmo della vita che si respira qui è proprio quello slow, quello del benessere che si vive 365 giorni l'anno a livello trasversale in tutti i settori e comparti di questo territorio che da sempre dimostra consapevolezza dell'importanza di questi temi. A tutti gli effetti Slowland Piemonte rientra tra le wellbeing destination, ovvero quelle destinazioni che adottano un approccio olistico all'accoglienza, abbracciando la sostenibilità, i paesaggi attrattivi e le esperienze immerse nell'autenticità della cultura locale. Il risultato è un mix di serenità, stupore ed emozioni che garantiscono la soddisfazione ed il raggiungimento dell'obiettivo: stare bene e sentirsi sicuri.

Le priorità del territorio per questa stagione post COVID-19 sono, infatti, sicurezza ed igiene: le Amministrazioni locali e gli operatori hanno collaborato strettamente, e tuttora continuano a farlo, per garantire questo importante aspetto nella delicata fase che stiamo vivendo. Oltre agli accorgimenti che da sempre vengono attuati, particolare attenzione viene posta ai nuovi elementi che la recente pandemia ha evidenziato e che permettono di vivere in sicurezza la propria vacanza.

Le iniziative di E-motion land saranno il pretesto per trascorrere uno short stay in questa terra (ma anche long, come d'abitudine per i numerosi stranieri che frequentano l'area proprio per godere del territorio en plein air) in uno degli hotel o campeggi che si affacciano direttamente sul lago, o magari in un B&B nel cuore dei piccoli borghi, o in un country resort immerso nelle vigne. Da qui si può partire alla scoperta delle numerose cantine ed aziende agricole della zona o del Castello di Masino (proprietà del F.A.I.), godersi una giornata in riva al lago o giocando a golf in uno dei numerosi campi presenti, oppure visitare la vicina Ivrea patrimonio Unesco come Città industriale del XX secolo grazie alla preziosa eredità, non solo architettonica, lasciata dalla Olivetti. Facilmente raggiungibili anche Biella, da poco riconosciuta Città Creativa UNESCO, e Vercelli, prestigiosa Città d'Arte con i suoi musei e il nuovo Polo Espositivo ARCA sede di numerose mostre internazionali.

Il Presidente Pancrazio Bertaccini commenta: “In questa fase, fase tre, ma anche per le successive, la domanda che tutti ci stiamo ponendo è come ripartire. Perché dobbiamo ripartire ma potremmo avere un'opportunità unica di cambiare qualcosa, a piccoli passi. Noi di Slowland Piemonte siamo nati all'insegna della sostenibilità, ambientale e sociale soprattutto. Quest'anno ancora di più vogliamo essere coerenti con i 17 Global Goals che le Nazioni Unite hanno disegnato per il 2030 e proviamo a farlo in tutte le nostre attività, dando il nostro piccolo contributo. E-motion land è una proposta dall'elevato valore culturale e dal basso impatto ambientale, che passa dalla storia del nostro territorio attraverso l'arte di artigiani e produttori. Appassionati coltivatori ed esploratori vi accompagneranno alla scoperta dei tesori naturalistici, storici e gastronomici in un territorio che vi stupirà, senza fretta e in armonia con l'ambiente che li ospita. Mentre cerchiamo di proteggerli vi invitiamo a visitarli. Vi aspettiamo.”

Programma delle escursioni, aggiornamenti ed ulteriori info su www.slowlandpiemonte.it.

Un calendario articolato, costruito grazie al lavoro di Associazione Culturale Pubblico-08, Canavese Outdoor di Piverone, le guide Fiorella Giarrizzo e Marco Macchieraldo, l'A.S.D. Bikeandtrek di Magnano, il Centro E-Bike della Serra di Viverone. 

Comunicato Stampa Slowland Piemonte - a.b

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore