/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 04 luglio 2020, 08:27

Scuola+: la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella avvia il bando per l’anno 2020/2021

Scuola+: la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella avvia il bando per l’anno 2020/2021

Si aprirà il 6 luglio il bando “Scuola+” dedicato alle scuole biellesi che l’emergenza covid ha messo in crisi evidenziando la necessità di strategie nuove e condivise dalla Comunità educante per permettere agli studenti di sviluppare competenze innovative e versatili. Il periodo di emergenza e di lockdown hanno infatti portato all'adozione della didattica a distanza (D.A.D.) mettendo in evidenza come non tutte le famiglie abbiamo strumenti e competenze per supportare le esigenze degli studenti acuendo così le difficoltà didattiche e sociali in soggetti più fragili. Per questo la Fondazione scende in campo per attuare azioni specifiche per sostenere la scuola e gli studenti.

“I giovani sono il futuro del nostro territorio e questa emergenza ha messo ancora più in luce come le disparità economiche possano drammaticamente abbassare la possibilità di condividere i saperi e costruire un futuro di affermazione attraverso lo studio – commenta il Presidente Franco Ferraris – oggi con questo intervento e con i molti altri a favore degli studenti tra cui i progetti Megaweb for education di Città Studi e Muse alla lavagna e ad Olimpia, la Fondazione torna alla radice della propria missione filantropica nel solco dei grandi innovatori sociali come Losana e Rosmini per i quali la centralità dei ragazzi fin dalla scuola d’infanzia era garanzia di formazione di cittadini capaci di operare un cambiamento nella società”.

Attraverso la selezione di specifici interventi si intende infatti sostenere attività e progetti che promuovano un percorso di crescita scolastica privilegiando in via prioritaria iniziative che: - sostengano azioni di supporto per gli studenti che hanno affrontato con difficoltà relazionali e didattiche l'emergenza sanitaria COVID 19; - contribuiscano ad azioni concrete per il riallineamento didattico degli studenti più fragili che hanno vissuto la didattica a distanza come una ulteriore disparità educativa, con particolare attenzione alle situazioni di passaggio alla scuola di grado superiore; - contribuiscano ad innovare tempi, processi, metodi e spazi della didattica, stimolando soluzioni didattiche innovative.

Altre e ulteriori iniziative potranno essere svolte per: - contribuire alla crescita armonica di bambini e dei ragazzi, sostenendo percorsi che concorrano a prevenire il disagio scolastico; - favorire l'integrazione e l'accesso all'istruzione di alunni e studenti a rischio abbandono, stranieri e disabili. La Fondazione ritiene importante promuovere azioni che vedano il coinvolgimento attivo della Comunità educante e progetti che aumentino la collaborazione tra scuola e contesto sociale (famiglie, istituzioni, terzo settore).

Tutte le domande dovranno pervenire entro le ore 16.00 del 18 settembre 2020 e iI contributo massimo erogabile per ogni singola richiesta non potrà essere superiore a € 12.000,00. Per informazioni è possibile contattare gli uffici della Fondazione.

comunicato - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore