/ SPORT

SPORT | 30 giugno 2020, 14:32

Confermata alla Virtus Biella la centrale Irene Zecchini. "E' la nostra bandiera"

Ottava stagione in nerofucsia per la giovane giocatrice biellese.

Confermata alla Virtus Biella la centrale Irene Zecchini. "E' la nostra bandiera"

"In bocca al lupo Zek". Con queste parole la società di Chiavazza conferma la validissima presenza di Irene Zecchini nella parte centrale del sestetto. Un altro anno insieme. E sono in totale otto. Dopo un paio di campionati travagliati, con lunghe pause trascorse in infermeria, Irene, ormai una “bandiera” in casa Virtus, è esempio di come si possa conciliare studio e sport e ottenere ottimi risultati.

Le parole della giocatrice dopo il prolungamento: «Sono felicissima di giocare ancora con la maglia della Virtus Biella. Quando ho saputo che “Ube” sarebbe diventata il nuovo direttore sportivo è stata una gioia immensa. Conosco bene anche coach Stefano Colombo, con lui ho trascorso due anni fantastici a Novara. E pensare che ci eravamo ritrovati dopo quell’esperienza e tutti e due continuavamo a dirci che prima o poi le nostre strade si sarebbero nuovamente intrecciate. E ora eccoci qui, pronti per la prossima stagione. È stata una decisione non facile: studio a Torino, al Politecnico, conciliare tutto sarà impegnativo. Riuscirò in questa mia piccola impresa. Devo però ammettere che con l’accoppiata Colombo-Ubezio questa occasione non potevo proprio farmela scappare. E così eccomi al PalaSarselli per l’ottavo anno. Tutto era iniziato quando i dirigenti della Virtus, avvertiti dal mio professore di ginnastica, Dino Barberis, erano venuti a osservarmi in palestra. Da allora è stato sempre e solo amore per un insieme di fattori, ma soprattutto perché la Società ha creduto in me fin da subito. Cosa sia l’ambiente Virtus non riesco a spiegarlo a parole, so di certo che qui si sta benissimo. È un posto magico. Inoltre con tutte le giocatrici che negli anni sono passate da Chiavazza mi sono sempre trovata bene. Per me è un onore indossare ancora una volta questi colori».

Il commento del direttore sportivo Elena Ubezio: «Io e Irene siamo legate da un doppio filo, averla ancora con noi è molto importante. La sua conferma è paragonabile a un “nuovo acquisto”. Lei sa bene a cosa mi riferisco. Tecnicamente parlando è un centrale dalle caratteristiche marcate e ben definite: è la nostra giocatrice da muro, peculiarità in cui eccelle. La scorsa stagione è stata impiegata meno di quanto avrebbe meritato, pur avendo sempre dato un grande contributo ogni volta che è scesa in campo. Sono certa che darà parecchio fastidio a tutte le attaccanti avversarie e allo stesso tempo una grossa mano al nostro già ben consolidato sistema difensivo. Inoltre ritroverà coach Colombo dopo l’esperienza da under a Novara. Lavorare insieme richiede fiducia l’uno dell’altro: tra di loro c’è una grande stima».

comunicato - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore