Il Rally Lana 2020 in diretta su newsbiella

 / ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 30 giugno 2020, 13:15

La protesta degli studenti: "Tagliati i servizi, ma le tasse dobbiamo pagarle"

Una cinquantina di manifestanti in piazza Castello contro Edisu e Unito.

La protesta degli studenti: "Tagliati i servizi, ma le tasse dobbiamo pagarle"

"Sono quattro mesi che non riceviamo risposte da Edisu e Regione, hanno tagliato i servizi ma le tasse dobbiamo pagarle per intero". Una cinquantina di studenti si sono ritrovati stamattina in piazza Castello a Torino per protestare contro l'Università e l'Ente regionale per il diritto allo studio.

"L'Edisu - dicono - ha chiuso palestre, cucine nelle residenze e sale studio, eppure i cfu necessari per accedere ai benefici sono sempre gli stessi".Durante l'evento, organizzato da Alter Polis, CollettivaMente e Studenti Indipendenti, i ragazzi hanno chiesto che sia garantito il diritto allo studio e vengano ridotti i crediti formativi necessari per accedere alle borse di studio "12 Cfu per il primo anno e 18 per il secondo anno". E ancora "posti dove studiare e poterci confrontare e tutele per i fuori sede".

Dal nostro corrispondente a Torino - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore