Il Rally Lana 2020 in diretta su newsbiella

 / ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 30 giugno 2020, 06:50

Cavaglià, è scontro su taglio piante. Legambiente: “Atto deprecabile”. Sindaco replica: “Si tutela cittadino”

taglio piante cavaglià

Nei giorni scorsi, il comune di Cavaglià ha dato il via libera ad una serie di interventi che hanno portato all'abbattimento di 10 alberi presenti nella zona dei marciapiedi di piazza Palatucci e di altri arbusti lungo il viale che conduce al cimitero sulla Provinciale 143. Un'azione resa necessaria come spiega il sindaco Mosè Brizzi: “Negli scorsi mesi le improvvise avversità meteorologiche hanno sradicato due pini marittimi proprio sulla strada provinciale che hanno poi portato al loro abbattimento. Per fortuna, i due eventi si sono svolti in assenza di persone lungo il percorso. Tali fenomeni atmosferici, purtroppo sempre più frequenti, rendono ormai potenzialmente pericolosa la presenza di alberi a ridosso di luoghi di assembramento. Nello specifico, alcuni di questi erano marci fin dentro il tronco e potevano costituire un pericolo per i cittadini”.

Alla notizia, il circolo biellese di Legambiente ha fatto sentire la sua voce attraverso un duro comunicato stampa che recita: “L’amministrazione di Cavaglià ha sorprendentemente deciso l’abbattimento della totalità degli alberi di alto fusto che contornavano l’area mercatale, suscitando sconcerto e incredulità tra gli abitanti. Tale deprecabile iniziativa non rappresenta certamente un caso isolato nel territorio biellese. Legambiente, di concerto con altre associazioni ambientaliste, in anni passati ed ancora recentemente si è occupata più volte di casi analoghi in vari comuni (Biella, Quaregna, Occhieppo Superiore, Vigliano), riscontrando un 'filo rosso' che lega tali deprecabili iniziative: la totale e perniciosa insensibilità di una parte considerevole delle amministrazioni pubbliche per il proprio patrimonio arboreo, anche di pregio. Nel non comprendere davvero le motivazioni che hanno portato a tale iniziativa, e nel sottolineare, se ce ne fosse ancora bisogno, di quanto sia importante la presenza di alberi per la loro proprietà di assorbire agenti inquinanti, per il miglioramento della qualità dell’aria, per la parziale riduzione dell’inquinamento acustico, e anche per il miglioramento estetico delle nostre città, Legambiente provvederà ad attivare richiesta agli enti competenti circa la regolarità di tale ingiustificato ed ingiustificabile intervento”.

La risposta del sindaco non si è fatta attendere: “Il taglio degli alberi è stato attentamente valutato dall’amministrazione comunale, fra i quali scopi, vi è ovviamente la salvaguardia del verde e dell’ambiente. Rammento, però, che il sindaco è anche il primo responsabile per quanto riguarda la tutela dei cittadini, e quindi, piuttosto che all’inutile, sterile e perpetuo blatero dei soliti pochi incontentabili si è ritenuto, e si riterrà sempre, più opportuno porre la massima attenzione alla sicurezza dei cittadini, al fine di prevenire piuttosto che eventualmente rimpiangere di non averlo fatto”.

Nel suo intervento, il primo cittadino di Cavaglià sottolinea il fatto che “il Comune, a fine 2019, ha partecipato ad un bando regionale per la riqualificazione delle aree mercatali, ed ora siamo in graduatoria, in attesa di ricevere il finanziamento che permetterà di riqualificare gran parte della Piazza e dei marciapiedi. Nel futuro intervento di riqualificazione di piazza Palatucci si prevede che i lavori di abbattimento degli alberi siano propedeutici all’effettuazione dei suddetti interventi, tra i quali è previsto il rifacimento delle aree pedonali, ormai deteriorate dalla crescita degli apparati radicali delle essenze arboree esistenti. Tale progetto prevede una sostituzione con altre piante più idonee all’ambiente e che garantiscano una maggior stabilità e sicurezza. Sono già state individuate alcune tipologie di alberi adatte a tale sito. Altri pareri perverranno a breve da professionisti del settore. Per trasparenza si comunica che la determina di affidamento dei lavori per l’abbattimento di piante lungo il viale e in piazza Palatucci, è stata conferita all’impresa Pellerei Energia Società Agricola srl, la quale si è resa disponibile ad effettuare i lavori sul territorio comunale a titolo non oneroso, con l'acquisizione gratuita in favore del soggetto affidatario del servizio del legname di risulta”.

Un risparmio che permetterà “al piantamento di nuove essenze più adatte – conclude Brizzi - Da parte mia, dato il veloce susseguirsi degli eventi, sono dispiaciuto di non aver potuto informare tempestivamente in toto la minoranza, con la quale comunque ho precedentemente illustrato la situazione prima di questa comunicazione, in maniera come sempre serena e collaborativa”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore