/ POLITICA

POLITICA | 29 giugno 2020, 17:09

Contributi al commercio, ratti in via Pajetta e test sierologici a Cossato: Zarrillo interroga la giunta Moggio

zarrillo cossato

Tempo di interrogazioni a Cossato. Non parliamo di maturità ma di quelle che ha presentato nei giorni scorsi il capogruppo di Cossato in Movimento Giovanni Zarrillo nel corso del consiglio comunale che si è svolto in videoconferenza nel rispetto delle norme anticontagio del Covid-19.

Commercio e situazioni di degrado in città: questi i temi su cui si è concentrato il consigliere di minoranza: “Dai cittadini ho ricevuto segnalazioni di ratti e topi che escono dai tombini di via Pajetta. Gli abitanti chiedono di porre rimedio”. Il primo cittadino di Cossato Enrico Moggio ha spiegato che simili casi sono frequenti nei centri più abitati ed hanno portato “ad un aumento di questo tipo di fauna. La segnalazione è stata accolta e interveremo celermente”. L'altra questione ha riguardato l'erogazione dei contributi ai commercianti di Cossato rimasti coinvolti nell'emergenza coronavirus. “Si chiedono – domanda Zarrillo – quando arriveranno”. La risposta dell'amministrazione non si è fatta attendere: “Stiamo predisponendo il da farsi – spiega l'assessore al Commercio Sonia Borin - L’ufficio sta lavorando sulle modalità che avverrà attraverso una modulo online. La procedura sarà semplice e, prima della metà di luglio, saranno erogati i contributi”.

Infine, Zarrillo ha chiesto alla giunta Moggio se c'è l'intenzione di effettuare test sierologici alla cittadinanza. “Il Comune non ha intenzione di procedere verso questo tipo di indagine – ha rispoto il sindaco – Inoltre ha anche dei costi elevati se coprono tutta la popolazione. Diverso il discorso se l'indagine la effettua il Governo”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore