/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 05 giugno 2020, 07:30

Biellese esulta, lo studente Francesco Aiazzone è 4° alla finale nazionale delle Olimpiadi di Scienze Naturali

Biellese esulta, lo studente Francesco Aiazzone è 4° alla finale nazionale delle Olimpiadi di Scienze Naturali

L’emergenza sanitaria non ha fermato Francesco Aiazzone, che frequenta la III C del Liceo delle Scienze applicate, nel suo percorso verso la fase nazionale delle Olimpiadi di Scienze Naturali. Francesco, che già lo scorso anno aveva partecipato alla finale di Pavia, ha affrontato a febbraio le gare di Istituto coordinate dalla professoressa Anna Novaretti e si è aggiudicato la possibilità di accedere alle fasi successive.

La drammatica situazione epidemiologica e l’adeguamento alle disposizioni vigenti hanno ovviamente determinato l’annullamento delle gare regionali e della gara nazionale in presenza, ma, per consentire agli studenti di cimentarsi comunque nella sfida che avevano cominciato, il Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali e il Comitato organizzatore delle Olimpiadi delle Scienze Naturali hanno organizzato una serie di gare per il biennio, con esercizi di Biologia, e per il triennio, con esercizi di Biologia o Scienze della Terra, che si sono svolte online lunedì 25 maggio, dalle ore 10.00 alle ore 11.20. Francesco, pur essendo tra i più giovani della sua categoria, riservata agli studenti del triennio, si è classificato al quarto posto in Italia tra i ragazzi che hanno partecipato alle gare di Scienze della Terra, migliorando il risultato dello scorso anno. Il prestigioso piazzamento è frutto del suo costante e serio impegno scolastico, che lo ha condotto ad approfondire personalmente gli argomenti trattati a scuola (e poi online...) dalla professoressa Marina Soppeno.

Quella di quest’anno è stata la diciottesima edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali e avrebbe dovuto concludersi a Roma dove sarebbero stati selezionati gli studenti migliori per le fasi internazionali di Nagasaki, in Giappone, e Tyumen, in Russia. Purtroppo l’attuale situazione impedisce la chiusura dell’iniziativa secondo i programmi, ma Francesco per ora si accontenta della soddisfazione di essere tra i giovani talenti italiani nel campo delle Scienze Naturali.        

Redazione NBY

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore