/ CRONACA

CRONACA | 29 maggio 2020, 16:53

"Non sventolerà più il bandierone nerostellato". A Ponderano piangono la scomparsa di Sergio Marangon

Il presidente Rosso: "Ci mancherà la sua disponibilità, la sua presenza".

"Non sventolerà più il bandierone nerostellato". A Ponderano piangono la scomparsa di Sergio Marangon

La Ponderano sportiva e non solo, piange la scomparsa di Sergio Marangon "figura storica della società di calcio". Da un anno circa era alle prese con un male che purtroppo ha avuto la meglio ma il suo ricordo rimarrà indelebile. "Ha insegnato anche ai bambini il ruolo di portiere, quale era lui ai tempi -ricorda il presidente Ermanno Rosso-. Sergio era conosciutissimo in paese anche per la gestione dell'oratorio. In società tutti i giorni passava al circolo e non mancava mai a una partita. Ci mancherà la sua disponibilità, la sua presenza". 

Marangon è stato uno dei primi portieri a difendere i pali del club, da sempre al seguito della squadra, disponibile per tutti coloro che ne avevano bisogno. Il dolore degli amici del calcio in una nota apparsa sul profilo social della società. 

"Ciao Sergio seguici sempre e non scordarci. Noi ci siamo. Questo tuo grido e il bandierone nerostellato immancabile al seguito hanno accompagnato i nostri ragazzi su tutti i campi e in tutte le partite, in tutte le battaglie, grazie Sergio. Un altro pezzo di storia ci lascia e ti ricorderemo come uno dei primi giocatori a difendere la porta della società agli albori, nella gestione dell’oratorio del paese, a organizzare il torneo estivo oratoriale, per la tua disponibilità verso i nostri colori e l'aiuto prezioso durante i tornei del Settore Giovanile. Ora che sei tra le stelle vere siamo certi che continuerai a seguirci e a non farci mancare il tuo supporto e noi ripartiremo con immutata determinazione perchè te lo dobbiamo. La società tutta addolorata esprime le proprie più sentite condoglianze ai familiari".

f.f.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore