/ CRONACA

CRONACA | 27 maggio 2020, 17:16

Banda organizzata gestiva discariche abusive, una a Cerrione

16 misure cautelari e 9 capannoni industriali sequestrati.

Banda organizzata gestiva discariche abusive, una a Cerrione

"Ora sappiamo chi sono gli artefici dello scempio ambientale. E' tutto sotto sequestro ma speriamo che il si possa rimuove in breve tempo o qualcuno ci dia delle linee guida sullo smaltimento". Queste le parole del sindaco Anna Maria Zerbola nel giorno dell'operazione dei Carabinieri del Noe di Milano in collaborazione con i comandi provinciali che ha coinvolto Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Calabria e Sicilia.

Esecuzione a ordinanza di misura cautelare (6 in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 7 con obbligo di firma) emessa dal Gip del tribunale di Torino su richiesta della locale Procura nei confronti di 16 persone  ritenute responsabili, a vario titolo, di traffico illecito di rifiuti in concorso e realizzazione di discariche abusive in Piemonte, Lombardia e Veneto. 9 capannoni industriali sono stati sequestrati durante l'operazione che ha coinvolto anche l'area di via Monte Mucrone a Cerrione, già oggetto di verifiche da parte dei Vigili del Fuoco e del personale dell'Arpa, nel lontano 22 agosto 2018. Allora, il capannone e il piazzale adiacente, di circa 1500 metri quadri, erano stati sottoposti a sequestro e era stato indagato un 63enne residente in Lombardia, legale rappresentante di una ditta del milanese. 

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore