/ SPORT

SPORT | 22 maggio 2020, 18:23

A Biella nasce un “Corner Sport Green” a supporto delle società sportive

Il progetto, con base allo stadio, parte da un’idea della VI Commissione consiliare.

A Biella nasce un “Corner Sport Green” a supporto delle società sportive

A Biella nasce un “Corner Sport Green” a supporto delle associazioni sportive del capoluogo per la ripartenza nel post Covid-19. Il progetto è stato presentato e discusso in sede della VI Commissione consiliare. Il presidente della Commissione Corrado Neggia ha introdotto i lavori, esponendo il progetto ai colleghi. Sulla scorta del dibattito, il lavoro si è evoluto, rendendolo attivo anche in concomitanza con le delibere messe a bando dalla Regione Piemonte.

In partnership con l'Ufficio Sport, con la supervisione di Antonio Pusceddu, il "Corner Sport Green" è pronto a fare esordio allo stadio Pozzo-La Marmora. Lo “sportello” sarà posizionato sotto la tribuna centrale coperta. Questo il calendario per il mese di giugno: giovedì 4 (dalle 13 alle 15), mercoledì 10, 17, 24 (dalle 13 alle 15), venerdì 12 (dalle 13 alle 15), sabato 20 e 27 (dalle 10 alle 12) e martedì 30 (dalle 13 alle 15). Entrata dal cancello di Corso 53° Fanteria (ingresso laterale stadio).

“In VI Commissione consiliare - spiegano i consiglieri Alessio Ercoli e Corrado Neggia ideatori dell’iniziativa - assieme agli assessori Gaggino e Moscarola, e al sindaco Claudio Corradino, abbiamo illustrato l’iniziativa di creare un “Corner Sport Green” per supportare le società e le federazioni sportive nell’accesso ai bandi regionali dal valore totale di quasi 7,5 milioni di euro”. La griffe sullo stanziamento è dell’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca, all’interno del "Piano triennale 2020-22" ad indirizzo sportivo come misura straordinaria per fronteggiare le criticità causate dal coronavirus per aiutare la loro ripartenza e per sostenere la ripresa delle attività e delle manifestazioni sportive.

“Apprezziamo - proseguono i consiglieri Neggia ed Ercoli – l’attenzione che l’assessore Ricca ha posto nei confronti delle palestre e soprattutto dei disabili, frutto di molteplici e proficui incontro con Coni, Cip e tutti gli Enti di promozione sportiva piemontesi. Ci impegneremo ad ottimizzare sul territorio questi preziosi aiuti, tanto importanti per la storia e la realtà della nostra città. Grazie alla Regione Piemonte, arrivano soldi veri e arriveranno in fretta”. I bandi dovrebbero partire a fine maggio e prevedono risorse per coprire spese vive come bollette, affitti e stipendi e per sopperire alla mancanza di liquidità causata dall'emergenza, ma anche per l’adeguamento degli impianti, incluse appunto le palestre.

“Siamo attenti anche alle eventuali nuove opportunità di attingere a possibili nuove risorse e sul fronte degli eventi, perché vogliamo permettere ai biellesi di tornare ad uscire e divertirsi, pur con la massima prudenza e in sicurezza. Il Dpcm del 17 maggio stabilisce, per gli spettacoli all'aperto, il numero massimo di 1000 spettatori. Stiamo ragionando con gli Assessori Gaggino e Moscarola per individuare un’area unica da utilizzare per futuri eventi, in modo da poter organizzare al meglio gli spazi e garantire ogni forma di precauzione e sicurezza”. 

In attesa di poter incontrare le singole realtà sportive del capoluogo e quindi creare un proficuo confronto diretto, il raggio che chiude il cerchio dell'iniziativa è quello, non meno importante, di mappare lo sport cittadino con un censimento di ogni disciplina, calendarizzando eventuali eventi che possano dare lustro a Biella e ai suoi impianti sportivi. Info: 015.3507630 mail ufficiosport@comune.biella.it

comunicato biella - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore