/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 18 maggio 2020, 17:15

"Grazie infermiera angelo" una lettrice scrive

"Grazie infermiera angelo" una lettrice scrive

Caro Direttore,

Sabato sera io e mio marito ci siamo dovuti recare al Pronto Soccorso di Ponderano perché nostro figlio di 4 anni non stava bene.

Ero parecchio preoccupata, per mio figlio, ma anche per il luogo in cui ci stavamo recando.

Avevo paura di poter mettere mio figlio in condizione di ammalarsi ulteriormente.

Siamo arrivati all'ingresso deserto e ad accoglierci è arrivata una dolcissima Infermiera ovviamente munita di tutti i dpi e mio figlio la guardava in modo strano. Lei con i suoi modi dolci e pazienti ci ha rasserenati e rassicurati, tanto che mio figlio poco dopo mi ha chiesto se fosse un Angelo.

In un certo senso lo è stata, Direttore, ha saputo accoglierci nel vero senso del termine. Penso che questa sia un pezzetto di Italia che merita essere raccontata e ringraziata. Non sono diventati Angeli o Eroi ora, lo sono sempre stati, con il loro cuore, prima che con il loro  lavoro. Grazie Infermiera Angelo e grazie a tutta la categoria.

Roberta Brusemini

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore