/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 22 aprile 2020, 10:43

PC All-in-one: quando è la giusta scelta

pc all in one

I computer all-in-one sono proprio come i sistemi desktop tradizionali in termini di caratteristiche e funzionalità. L'unica differenza è il numero di componenti: mentre i desktop sono composti da un’unità di elaborazione (che poi è il vero e proprio computer) e da un monitor separato, i dispositivi all-in-one combinano il display e il computer stesso in un unico dispositivo. Questa caratteristica conferisce al PC all-in-one (su shoppable potete trovare i migliori) un ingombro complessivo decisamente minore rispetto a un sistema desktop.

Cosa sono i PC All-In-One?

I primi display per computer erano costruiti con grandi tubi a raggi catodici. A causa delle dimensioni dei monitor, i sistemi informatici comprendevano tre componenti chiave: il monitor, il case del computer e i dispositivi di input (tastiera e mouse). Man mano che le dimensioni dei monitor diminuivano, le aziende di computer iniziarono a integrare la custodia del computer nel monitor per creare progetti che vennero definiti all-in-one, appunto perché in un solo prodotto si poteva avere PC e monitor. Questi primi sistemi di computer all-in-one erano comunque ancora piuttosto grandi e costavano decisamente di più di una configurazione desktop standard abbinata a un monitor. Il computer all-in-one di maggior successo è stato l’Apple iMac. Il design originale utilizzava il monitor a raggi catodici con le schede del computer e i componenti integrati sotto il tubo. Con l'avvento dei monitor LCD per display e componenti hardware sempre più piccoli e più potenti, le dimensioni del sistema all-in-one sono diminuite drasticamente. Ora infatti i componenti classici che sono presenti in un normale computer desktop possono essere facilmente integrati dietro il pannello LCD o nella base del display.

PC All-In-One vs. PC desktop

L'acquisto di un desktop presenta alcuni vantaggi rispetto all'acquisto di un all-in-one. Molti di questi PC dispongono di componenti progettati per laptop tra cui processori, memoria e unità di storage. Tale architettura aiuta a rendere compatto il dispositivo all-in-one, ma non aiuta certo nelle prestazioni complessive del sistema. In genere, questi componenti laptop non funzioneranno come le loro controparti pensate per essere assemblate in un desktop. Per l'utente medio, i dispositivi all-in-one saranno in genere abbastanza veloci, ma se amate giocare con il PC, potreste preferire la potenza extra che può offrire un PC desktop da gioco tradizionale. Un altro problema cha affligge i PC all-in-one è la mancanza di opzioni di aggiornamento. Mentre la maggior parte degli chassis dei computer desktop può essere facilmente aperta per installare e sostituire i componenti hardware, i sistemi all-in-one presentano un design più chiuso. Questo approccio di progettazione in genere limita i sistemi ad avere a disporre solo dell'aggiornamento della memoria RAM, con pochi casi dove è possibile anche sostituire il disco fisso. Con l'ascesa di connettori periferici esterni ad alta velocità come USB 3.0 e Thunderbolt, le opzioni di aggiornamento interno non sono così essenziali come una volta, ma fanno comunque una differenza enorme per alcuni componenti come la scheda grafica, che poi è quello che fa la differenza in un sistema desktop pensato per il gioco più spinto. Un PC desktop con una configurazione base costa molto meno di un all-in-one, anche se bisogna comunque prevedere l’acquisto di un monitor. Anche questo si potrà cambiare nel tempo a seconda delle esigenze che si prospettano, cosa al contrario impossibile con un PC all-in-one.

All-In-Ones vs. Laptop

Il PC all-in-one è più piccolo di un desktop, ma è comunque vincolata a uno spazio su cui essere appoggiato. I laptop, al contrario, possono spostarsi facilmente in varie posizioni e persino funzionare tramite la batteria integrata, e quindi senza essere vincolati dalla vicinanza a una prese elettrica. Questa portabilità li rende molto più flessibili rispetto all'all-in-one che nonostante tutto dipende sempre e comunque dall’alimentazione a corrente elettrica. Poiché molti PC all-in-one utilizzano tutti gli stessi componenti dei laptop, i livelli di prestazioni sono praticamente identici tra i due tipi di computer. L'unico vantaggio convincente che un all-in-one potrebbe offrire rispetto a un laptop è la dimensione dello schermo. Mentre questi apparecchi sono generalmente dotati di schermi di dimensioni comprese tra 20 e 27 pollici, i notebook sono limitati a schermi da 17 pollici anche se la maggior parte in commercio sono proposti con un display da 15,6 pollici o più piccolo. I sistemi all-in-one erano meno costosi dei laptop, ma grazie ai progressi tecnologici, la cosa si è quasi capovolta. Non sarà infatti difficile trovare molti computer portatili a meno di 500 euro, mentre il tipico sistema all-in-one ora costa circa 700 euro o più.  

Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore