/ 

In Breve

| 29 marzo 2020, 15:13

Coronavirus, un alloggio per medici e operatori in arrivo da fuori Biella. Scaramuzzi: “È già a disposizione dell’Asl”

alloggio scaramuzzi

Il Comune di Biella, grazie all’intervento del settore Servizi Sociali e dell’assessore Isabella Scaramuzzi, ha da oggi dato immediata disponibilità di un appartamento comunale a favore di medici e operatori sanitari in arrivo da fuori regione per aiutare nei reparti Covid-19 all’Ospedale di Biella. L’amministrazione ha coinvolto l’Asl di Biella dando a disposizione, in segno di gratitudine e accoglienza, un alloggio (arredato e dotato di tutte le utenze) che può ospitare fino a tre operatori. La casa sarà a disposizione per tutta la durata dell’emergenza. Si tratta di un nuovo aiuto concreto, in un momento di emergenza, dopo la scelta del settore Servizi Sociali di stringersi in coordinamento con la Protezione Civile Città di Biella per dare supporto e informazioni a tutti quegli anziani e malati che si trovano in difficoltà.  

Spiega l’assessore alle Politiche sociali Isabella Scaramuzzi: «E’ un piccolo segnale di attenzione verso chi, senza risparmiarsi, sta lavorando giorno e notte per salvare vite umane, celebrando solennemente il Giuramento di Ippocrate. Anche a Biella sono in arrivo medici e infermieri in supporto da altre regioni, il nostro territorio non è esente dalle difficoltà e dai sacrifici che tutte le strutture ospedaliere stanno affrontando, in particolare rispetto alla carenza del personale sanitario. Si è generata una situazione preoccupante e tutti noi siamo chiamati a dare il nostro contributo assumendoci responsabilità sia per l'ordinaria sia per la straordinaria attività gestionale e organizzativa in campo sanitario, amministrativo e sociale».

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore