/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 19 marzo 2020, 19:53

"Prendi coscienza o sarà tardi". Sara, lettrice di newsbiella, ci scrive

"Prendi coscienza o sarà tardi". Sara, lettrice di newsbiella, ci scrive

"Sono una sorella di un infermiera e una figlia di un operatrice socio sanitaria, che stanno entrambe lavorando in un reparto speciale per il covid. Volevo solo dire questo: "quando capirai che i soldi della tua fabbrica non sono niente messi a confronto alla vita del tuo dipendente, sarà troppo tardi. Quando capirai che i tuoi muscoli da corridore sono meno importanti dalla tua stessa vita sarà troppo tardi.

Quando inizierai a mangiare i piatti dell'ospedale, capirai che potevi fare meno del pane fresco, ma sarà troppo tardi. Quando capirai che giocare a carte con tutti i tuoi amici potevi farlo tra un mese perchè ora non puoi piú, sarà troppo tardi.

Quando capirete che tutti gli operatori sanitari sono eroi e non untori sarà troppo tardi per chiedere scusa. Quindi tu che sai di appartenere a uno di loro vai prendi coscienza. Uscite il meno possibile perchè io voglio riabbracciare la mia mamma e la mia sorellona.

Sara Napolitano

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore