/ ECONOMIA

ECONOMIA | 12 febbraio 2020, 10:30

Inaugurata a Biella la nuova sede Confimi Industria Piemonte FOTO

Confimi Industria Piemonte

Foto di Studio Fighera

Inaugurata ieri pomeriggio a Biella la nuova sede Confimi Industria Piemonte alla presenza del Presidente Confimi Industria Nazionale Paolo Agnelli e del Direttore generale Fabio Ramaioli. Un’iniziativa importante per tutti gli imprenditori, le PMI e i commercianti biellesi, piemontesi e italiani. Presenti alla conferenza il nuovo responsabile per la sede a Biella Roberto Scenna, il Presidente Confimi Piemonte Clay Audino, l’Assessore Regionale Lavoro e Formazione Elena Chiorino, l’Assessore Attività Produttive del comune di Biella Barbara Greggio e l’Assessore Regionale Welfare Chiara Caucino. A dare il benvenuto alla Confederazione anche il Sindaco di Biella, Claudio Corradino.

La conferenza è stata l’occasione per il Presidente Nazionale Paolo Agnelli di approfondire temi importanti per ogni imprenditore, come il welfare aziendale, il cuneo fiscale, la politica economica e l’internazionalizzazione. “Chiudono 250 imprese al giorno in Italia. Questo significa che ogni giorno 1000 famiglie rimangono senza lavoro. Sono tutti troppo impegnati a fare politica e noi ci ritroviamo soli” - ha dichiarato Paolo Agnelli durante il suo discorso, per poi continuare con: “Emerge quanto la nostra politica economica sia assente dopo anni di selvaggia internazionalizzazione. È vero che il mercato regola tutto, ma dal momento che esistono più mercati è necessaria una compattazione quantomeno economica unica a livello europeo. Cambia il tasso di conversione, il fisco, il costo del lavoro e siamo arrivati al punto in cui avviene uno svuotamento delle nostre fabbriche perché con prodotti che costano il 60% in meno non possiamo competere”.

Queste le parole di denuncia del Presidente Agnelli per una politica che non pensa agli imprenditori, che mettono a rischio tutto - case comprese - pur di far funzionare la propria impresa. Occorre una politica che venga incontro anche agli imprenditori. Gli Assessori presenti hanno dichiarato piena disponibilità delle amministrazioni a collaborare in maniera proattiva con la nuova realtà associativa del territorio. L’inaugurazione della sede di Biella è un passo importante per Confimi Industria Piemonte, come sottolineato dal Presidente Regionale Clay Audino, perché è importante dare voce in maniera sempre più efficace a tutte le PMI del territorio. “Non amiamo nasconderci dietro ad un dito”, ha sottolineato Roberto Scenna, responsabile della nuova sede Biellese “Noi, vogliamo parlare chiaro”.

Confimi Industria oggi dà voce a più di 40mila imprese in Italia, per un totale di 495 mila dipendenti con un fatturato aggregato di quasi 80 miliardi di euro. E’ tra le sole sei associazioni di categoria a sedere al tavolo per la definizione della Legge di Bilancio come interlocutrice governativa parlamentare a tutti gli effetti. Coraggio, è stata una delle parole più utilizzate da tutti i relatori presenti in conferenza. Il coraggio di ogni imprenditore che decide di aprire un’attività, sfidando la crisi, l’eccesso di burocrazia e l’enorme pressione fiscale.

Ogni imprenditore ha esigenze che troppo spesso vengono dimenticate da politici e amministrazioni. È da questo pensiero che è nata Confimi Industria, ed è questo che ha spinto Confimi Piemonte ad aprire una seconda sede a Biella, oltre a quella di Torino: poter rispondere alle esigenze di consulenza, formazione e confronto di imprenditori, commercianti e PMI, cercando soluzioni reali e veloci alle problematiche che emergono ogni giorno in azienda. Non è un caso, infatti, che tutti i membri di giunta, il presidente e i consulenti che Confimi Industria Piemonte mette a disposizione degli associati, siano anch’essi imprenditori e titolari di PMI.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore