/ CRONACA

CRONACA | 05 febbraio 2020, 10:44

Follia in via Gorei: colpisce con il ferro da stiro la testa della moglie e poi si taglia la gola. Gravissimi

Il fatto è avvenuto in centro Biella a pochi passi dalla Questura. La donna è stata trasportata a Torino mentre il marito si trova all'ospedale di Ponderano. Entrambi sono in prognosi riservata.

follia gorei

Un attimo di follia durante un litigio. Sono le 7,15 di mercoledì 5 febbraio quando, in un appartamento di un condominio in via Gorei, a pochi passi dalla Questura di Biella, si consuma il dramma. Non si conoscono le cause scatenanti che portano un uomo di 67 anni a colpire con un ferro da stiro, sfondando il cranio della moglie 58enne, per poi tentare il gesto estremo con un coltello da cucina tagliandosi il collo e una gamba all'altezza dell'arteria femorale. 

La donna riesce a fuggire dalla follia cieca dell'uomo chiedendo aiuto e a rifugiarsi nell'alloggio di un vicino. Sviene poco dopo. Poi la telefonata alla centrale operativa della Polizia. Diverse pattuglie della Squadra volante arrivano in via Gorei. Lo scenario apparso ai poliziotti è agghiacciante. Dalle prime testimonianze, un agente, in attesa dell'arrivo delle ambulanze del 118, prova a fermare il sangue all'altezza del collo dell'uomo. Tentativo estremo per salvargli la vita.

I due coniugi sono soccorsi e trasportati al pronto soccorso dell'ospedale di Ponderano. Successivamente interviene anche la Polizia scientifica per i rilievi del caso. La coppia versa in gravissime condizioni, in prognosi riservata: il 67enne è ricoverato al nosocomio cittadino, la moglie è stata trasportata d'urgenza al Cto di Torino.   

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore