Il Rally Lana 2020 in diretta su newsbiella

 / SPORT

SPORT | 19 ottobre 2019, 07:10

Lo Studio Medico Fanton Biella cade alla prima in casa, Rivarolo domina e vince 57-79

Il Teens sente eccessivamente la pressione della prima in casa, produce una prestazione non all’altezza e cade rovinosamente contro Rivarolo che vince con merito al Pala Pajetta per 57-79.

Lo Studio Medico Fanton Biella cade alla prima in casa, Rivarolo domina e vince 57-79

Vuoi il debutto stagionale in un tempio del basket come il “Pala-Scatola” (oggi Pala Bon Prix), vuoi il peso di un match in diretta TV e di un pubblico di appassionati foltissimo (oltre 700 presenze) e vuoi qualsiasi alibi si possa cercare, la realtà dei fatti è che il Teens esce con le ossa rotte da un match in sostanziale equilibrio per 30 minuti con Rivarolo sempre in controllo ma mai dominante ed i padroni di casa costantemente in affanno, a caccia dello spunto decisivo per la rimonta e mai in grado di concretizzarlo. La squadra ospite, guidata da coach Titto Porcelli entra nell’ultimo quarto avanti di 10 e in un amen vola oltre i 20 punti di vantaggio, sfiorando addirittura il +30 e mettendo in ghiaccio la partita con percentuali ai limiti del fantascentifico. Per Cossato è notte fonda, attacco sterile e difesa blanda producono una prestazione che non rende giustizia ad una squadra che deve subito ritrovare coesione e comunione di intenti dopo che si è sciolta come neve al sole alle prime difficoltà.

FANTON TEENS COSSATO-USAC RIVAROLO 57-79 (24-22; 29-35; 44-54).
Teens: Bergamaschi 13, Murta 15, Maffeo , Santarossa 7, Castagnetti 10, Guelpa , Vercellino 6, Alberto 6, Cerri , Squizzato, Chiavassa , Ne: Brusasca.
Allenatore: Gianpiero Bertetti.

Così Coach Bertetti, amaro, nel post partita: “Ci hanno fatto vedere come si gioca a pallacanestro, noi molli e tesi. Abbiamo avuto percentuali cattive e non siamo riusciti a reagire, sconfitta giusta. Prepariamo il prossimo match in totale serenità, non possiamo pensare che se sulla carta noi siamo “forti” gli altri ci regalino qualcosa. Oltre ai loro meriti noi abbiamo fatto una pessima figura e partita, abbiamo a nostro favore un campionato lunghissimo davanti a noi”

Gli fa eco capitan Luca Murta, lucido e pungente allo stesso tempo: “Ci è mancato tutto, dopo i primi 5 minuti abbiamo peccato di presunzione tutti, cercando alibi fra compagni e con gli arbitri. Dobbiamo fare un mea-culpa gigantesco, dobbiamo azzerare e dimenticare quanto fatto in questa partita. Adesso Martedì andremo a cercare riscatto su uno dei campi più difficili del campionato, a Chivasso. Andremo lì per cercare di giocare di squadra.”

Felice, ovviamente, il coach degli ospiti, Titto Porcelli: “Abbiamo ottenuto una bella vittoria contro un’ottima squadra, noi abbiamo giocato su intensità e ritmo alto per togliergli il gioco a metà campo. Li abbiamo sfiancati, rispettandoli come la grande squadra che sono, quindi siamo contenti il doppio. Li abbiamo costretti a forzare e abbiamo rispettato il nostro piano partita.”

L’occasione per rifarsi il Teens, come detto da Murta nel post-partita, l’avrà già fra 4 giorni, martedì 22 ottobre, sul campo di Chivasso, dove i ragazzi di Coach Bertetti verranno chiamati alla riscossa immediata.

Matteo Bernardini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore