/ POLITICA

POLITICA | 17 maggio 2019, 07:00

Roberto Pella: “Comuni vogliono essere protagonisti ma servono regole coerenti e snelle”

Le dichiarazioni odierne del parlamentare biellese al Forum della pubblica amministrazione.

Roberto Pella: “Comuni vogliono essere protagonisti ma servono regole coerenti e snelle”

“Le grandi città sembrano essere le protagoniste di questa crescita ma non vogliamo in alcun modo interrompere questo percorso, anzi il contagio positivo deve riguardare anche i Comuni di minore dimensione demografica e le aree più interne de nostro Paese, e in questa direzione sono andate anche le richieste di Anci in sede di Sbloccacantieri e di revisione del Codice degli Appalti”. Così il vicepresidente vicario Anci, Roberto Pella,  intervenuto oggi ad una tavola rotonda nell’ambito del Forum Pa insieme al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio On. Giancarlo Giorgetti. 

“Positivi sono stati gli strumenti di primo impatto, quali i contributi di 400 mln stanziati con la legge di bilancio in favore degli enti di minori dimensioni per la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici e di 500 mln inseriti nel dl Crescita per l’efficientamento energetico, richieste portate avanti da ANCI nei vari incontri avuti dal sottoscritto - continua Pella- insieme al Presidente ANCI Decaro con il Premier Conte e il ministro Tria, ma vi si dovrà affiancare una strategia più articolata in grado di tenere nel giusto conto le differenti capacità finanziarie dei territori.”

“Occorre proseguire lungo il percorso intrapreso – ha detto Pella – accompagnandolo con ulteriori correttivi, in materia finanziaria sicuramente ma anche in termini di rafforzamento della capacità ammnistrativa, di cultura e cultura digitale. Se gli Enti Locali godranno di regole coerenti, unitarie e snelle, saremmo anche più attrattivi nei confronti dei partenariati pubblico-privati.”

“Noi siamo pronti a sostenere con il massimo impegno gli obiettivi di sviluppo sostenibile che ci siamo preposti di raggiungere come Italia – ha aggiunto il vicario Anci – per dotare di maggior patrimonio infrastrutturale il Paese, rafforzare la manutenzione ordinaria e straordinaria e, in definitiva, accelerare la crescita economica e il benessere dei cittadini italiani. Il metodo della Cabina di Regia Strategia Italia, insediatasi poche settimane fa, sicuramente potrà costituire una modalità di confronto e azione significativamente efficace”.

comunicato f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore