/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 17 maggio 2019, 11:05

La proposta di Andrea Stroscio: “Riapriamo il poliambulatorio di via Fecia di Cossato”

stroscio poliambulatorio

Riceviamo e pubblichiamo:

“Negli ultimi anni l’ASL di Biella ha concentrato numerose attività sanitarie tipicamente territoriali nel nuovo Ospedale. Lo ha fatto essenzialmente per contenere gli accresciuti costi di gestione della nuova struttura ospedaliera, altrimenti sottoutilizzata. Questo ha però impoverito il territorio, allontanato i servizi dai cittadini, contribuito in parte a smarrire il senso di comunità proprio di queste attività. Oggi il nuovo Ospedale, che può e deve essere difeso e potenziato nelle sue attività sanitarie tipicamente ospedaliere, è sostanzialmente giunto a saturazione nell’occupazione degli spazi e l’ASL ha realizzato un avanzo nella gestione di circa 3 milioni e mezzo di euro. Ci sono quindi tutte le condizioni per riportare i servizi territoriali nella loro collocazione naturale: il territorio della Città di Biella.

La mia proposta è di riaprire il poliambulatorio di via Fecia di Cossato. Si tratta di una struttura ancora in buono stato, potenzialmente idonea ad accogliere nuovamente molte attività sanitarie tipicamente territoriali. Certamente necessita di manutenzione e di parziale ristrutturazione, ma le risorse ci sono e vanno usate per la sanità del nostro territorio, non per fare cassa. Nell’ex poliambulatorio potrebbero trovare spazi adeguati molti servizi come la casa della salute, la guardia medica, medicina legale e alcuni ambulatori. Inoltre, potrebbe trovare spazio anche un auspicabile potenziamento dei servizi offerti dalla casa della salute, tema di grande attualità viste le problematiche sempre più gravi riguardanti i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. Sarebbe un bene per la sanità, perché questi servizi devono stare nel territorio e non chiusi nella struttura ospedaliera, sarebbe un bene per il territorio della città, sotto ogni punto di vista, sia sociale che economico”.

Andrea Stroscio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore