/ POLITICA

POLITICA | 10 maggio 2019, 20:03

Regionali 2019, Cirio incontra Biella e annuncia: “Se vincerò, il Biellese avrà un suo assessore in Piemonte”

Il candidato governatore del Piemonte per la coalizione di centrodestra ha parlato anche di sanità e infrastrutture, a livello locale, concentrando la sua attenzione sull'Ospedale degli Infermi e sul laboratorio analisi: “Non vedo alcun tipo di risparmio sul suo trasferimento a Novara”

cirio elezioni regionali

Foto di Studio Fighera

“Questo territorio possiede potenzialità enormi ed esprime rappresentanti di estremo valore. Per questo, se vinceremo alle elezioni, il Biellese avrà un suo assessore in giunta”. Ad annunciarlo, nei titoli di coda della conferenza stampa odierna, il candidato governatore del Piemonte per la coalizione di centrodestra Alberto Cirio, alla presenza dei maggiori esponenti dei partiti e dei candidati regionali delle cinque liste a sostegno della sua candidatura (Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Udc e la civica “Sì Tav Sì Lavoro. Piemonte nel Cuore”).

Poco prima, nel primo pomeriggio di oggi, l'europarlamentare di Forza Italia, accompagnato dai parlamentari locali Roberto Pella e Gilberto Pichetto, ha avuto modo di toccare con mano le realtà del nostro territorio (come l'Ospedale degli Infermi di Ponderano) incontrando i vertici dell'Unione Industriale, le associazioni di categoria (Cna, Confartigianato, Ascom, Confesercenti, Cia, Coldiretti) e i sindacati (Cigl, Cisl e Uil). Dopo i vari confronti, il candidato presidente ha delineato i punti chiavi del suo programma elettorale, incentrato su una maggiore attenzione alle province piemontesi. “È molto strana la legge elettorale poiché mette in seria difficoltà la rappresentanza dei nostri territori. Per questo motivo all'interno del nostro listino è presente un'ampia rappresentanza biellese. Questo è un segnale concreto di cambiamento rispetto all'atteggiamento tenuto dal presidente uscente Chiamparino, che va assolutamente cambiato. In questi anni, infatti, è stato più il sindaco di Torino che il presidente dei piemontesi. Le nostre province devono avere più voce in regione e pari dignità”.

A livello regionale, il candidato in pectore del centrodestra punta prepotentemente su un maggior snellimento della burocrazia e “lavoreremo per l'autonomia regionale in modo da attrarre risorse. Occorre concentrarsi anche sui fondi europei, dove si è speso poco e operato lentamente”. Anche sul Biellese, Cirio ha le idee chiare e concentra la sua attenzione sui temi della sanità e delle infrastrutture: “Ci troviamo di fronte ad una nuova struttura sanitaria (Ospedale degli Infermi ndr) ma occorre riempirla di contenuti nuovi. Sull'ospedale universitario si è parlato ma la politica degli annunci ha breve respiro poichè manca un atto derogatorio per far partire la clinica universitaria (sulla vicenda Fratelli d'Italia aveva diramato qualche ora prima un comunicato accessibile qui ndr); in seconda battuta, sul laboratorio analisi non vedo alcun tipo di risparmio sul suo trasferimento a Novara. Si tratta di un'eccellenza che va difesa, così come l'ospedale di Ponderano che va valorizzato come merita. Per questo andranno sospese le diverse procedure in regione e i bandi sulla logistica ristudiando l'approccio. Infine, esistono le risorse per le infrastrutture e si lavorerà per far sì che la provincia biellese esca dallo stato di isolamento in cui versa”.

Infine, in caso di vittoria, Cirio ha spiegato che dedicherà molto tempo alla formazione della squadra di governo “perchè da soli non si va da nessuna parte. Se vinciamo, ci attende tanto lavoro. Le scelte saranno molto pragmatiche e uniranno la competenza e la quotidianità di chi vive e conosce approfonditamente la nostra realtà piemontese. È un passaggio delicato a cui tengo molto”.

Al termine dell'incontro stampa, il deputato e coordinatore regionale di Forza Italia Paolo Zangrillo ha riferito parole di elogio all'indirizzo di Cirio e all'intera squadra di aspiranti consiglieri: “Un percorso virtuoso ha portato alla scelta del nostro candidato presidente alla regione e delle persone che lo affiancano a queste elezioni. Alberto Cirio è un vero talento della politica e conosce perfettamente i meccanismi europei. Rappresenta il volto dell'Europa che esalta il sovranismo europeo”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore