/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 25 febbraio 2019, 19:31

SciaLis per la lingua dei segni, una giornata benefica tra sport e inclusione

bielmonte scialis

Foto Scuola Sci Monte Marca

Circa 300 persone tra il pubblico e un centinaio tra bambini, ragazzi e adulti iscritti alla gimkana e allo slalom. Sono i numeri della terza edizione dello Slalom non competitivo SciaLis, organizzato dalla Scuola Sci Monte Marca a Bielmonte, nella giornata di ieri. Una giornata all’insegna dell’amicizia, dell’inclusione e dello sport, resa possibile grazie all’importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e al sostegno di numerosi altri sponsor. A patrocinare l’evento i comuni di Piatto, Cossato, Biella e della Federazione Sport Sordi Italia (FSSI). 

Grandi ospiti hanno partecipato alla giornata: Giuliano Razzoli, Piero Gros, Cristiano Militello e l'atleta della FSSI Luca Zennaro. Ma i veri protagonisti sono stati loro, gli atleti e in particolar modo i bambini, che hanno saputo emozionare tutti i presenti: dall'esibizione del gruppo ABC insieme agli alunni dell'Istituto Comprensivo di Cossato alla consegna del gagliardetto della FISI, da parte di Vanner Landiona, al consigliere della Federazione Sport Sordi Italia, Federico Paria.  Due mondi paralleli, uniti da un unico comune denominatore: lo sci.

Militello ha definito SciaLis un evento unico, mentre Gross e Razzoli si sono resi disponibili per tornare anche nelle prossime edizioni. Luca Zennaro, arrivato appositamente da Mestre, ha affermato che non si sarebbe mai immaginato un'accoglienza del genere. Nel pomeriggio tutti i ragazzi sono stati premiati da Piero Gros e Giuliano Razzoli in persona. Poi, divertimento e grande merenda per tutti.

“Ci riteniamo soddisfatti per l'incasso raccolto - spiega Cinzia Bonadeo della Scuola Sci Monte Marca - che, ricordo, verrà interamente devoluto all'Istituto Comprensivo di Cossato per il proseguimento del progetto bilingue italiano-lingua dei segni (Lis). Nei prossimi giorni la consegna ufficiale dell’assegno”. 

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore