/ ECONOMIA

ECONOMIA | 07 maggio 2018, 16:25

Tre incontri per le prospettive future del "Turismo per tutti"

Tre incontri per le prospettive future del "Turismo per tutti"

Il 14, 15 e 21 maggio verranno presentati rispettivamente a Lanzo Torinese, Andorno Micca e Rivara i risultati dell'indagine appena conclusa, che ha coinvolto tour operator italiani e stranieri, finalizzata a valutare l'attuale domanda di Turismo per Tutti, le prospettive future e l'interesse e la conoscenza dei 3 territori. L’obiettivo è stato individuare punti di forza e criticità al fine di poter strutturare offerte e servizi che rispondano sempre più alle esigenze di tutti, con particolare attenzione alle necessità degli anziani e delle persone con disabilità.

Nei paesi UE le stime parlano di quasi 50 milioni di “viaggiatori con disabilità”, ossia il 30% circa del totale. Se si considerano anche anziani, persone con disabilità temporanea, famiglie con bambini e persone con esigenze alimentari si arriva a 145 milioni di turisti con esigenze specifiche. I numeri crescono ancora se si pensa che anche i turisti con disabilità, come tutti, viaggiano in compagnia di parenti e amici, elemento che porta a stimare una domanda potenziale di circa 290 milioni di persone per un indotto stimato in 185 miliardi di euro. Considerando tali valori risulta fondamentale investire in questo settore per rispondere alle richieste del mercato e fare in modo che il territorio possa incrementare le proprie risorse partendo dalla domanda attuale.

Ad Andorno, il prossimo 15 maggio alle ore 15, nel salone conferenze al piano terreno, verranno presentati spunti utili per rendere le proprie offerte e servizi turistici sempre più declinati per tutti: persone con disabilità fisico-motoria, sensoriale, psichica e intellettiva; senior; famiglie e così via, rispondendo appieno a esigenze diversificate.

L’attività rientra all’interno delle attività di cooperazione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 tra i Gruppi di Azione Locale Valli di Lanzo Ceronda e Casternone, Montagne Biellesi e Valli del Canavese, con il supporto scientifico-organizzativo della Consulta con le Persone in Difficoltà.

Spiega il direttore del Gal Montagne Biellesi Michele Colombo: “Questa è l’ennesima tappa di avvicinamento di un percorso iniziato ormai oltre un anno fa e che al momento sta trovando non solo momenti di informazione, ma anche applicazione concreta all’interno dei nostri bandi turistici che abbiamo aperto e che stiamo animando. Il turismo per tutti è un tema su cui abbiamo puntato in modo particolare e pomeriggi come quello organizzato da Cpd hanno lo scopo di sensibilizzare gli operatori e avvicinarli ad un’offerta turistica che spesso non è assolutamente difficile da praticare”.

Comunicato stampa Gal - l.l.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore