/ Basso Biellese

Basso Biellese | 20 marzo 2020, 08:00

Coronavirus, divieto di navigazione sul Lago di Viverone

Il provvedimento è in vigore fino a nuova disposizione. Parchi pubblici e cimitero chiusi ed uffici comunali accessibili solo su appuntamento

Foto di repertorio

Foto di repertorio

In tempi di coronavirus, chiude anche il Lago di Viverone, dove da lunedì 16 marzo vige il divieto assoluto di navigazione per qualsiasi imbarcazione nel bacino lacustre, disposto, fino a nuovo provvedimento, dalla  Gestione Associata del Lago, di cui è presidente il sindaco di Viverone Renzo Carisio. "Il periodo di navigazione non era ancora cominciato, - spiega il primo cittadino - ma abbiamo preso questo provvedimento, in osservanza ai decreti ministeriali,  per evitare assembramenti di persone. Nella giornata di domenica 8 marzo, quando il Biellese non era ancora zona rossa, il Lungo Lago era pieno di persone. Quindi questa è una misura precauzionale, come la chiusura dei parchi e del cimitero, perché, in questo momento, dobbiamo capire che gli assembramenti di persone  sono deleteri".

Per motivi igienico sanitari, come da disposizioni nazionale, da lunedì 16 marzo a Viverone sono chiusi al pubblico,  fino a data da destinarsi, il cimitero, il Parco Comunale Villa Lucca, ed i parchi giochi Agorà, Frazione Rolle, Lungo Lago e  Frazione Veneria.

Restrizioni anche per gli uffici comunali che, fino al  3 aprile, saranno accessibili al pubblico solamente previa prenotazione telefonica oppure mezzo posta elettronica, con appuntamento confermato dal personale: tutte le pratiche che non necessitano della presenza fisica allo sportello saranno evase telefonicamente oppure  mezzo posta elettronica. 

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore