/ EVENTI

EVENTI | 25 febbraio 2020, 14:31

Oasi Zegna, i 10 appuntamenti imperdibili della stagione verde FOTOGALLERY

Da marzo a settembre Oasi Zegna propone attività per difendere e valorizzare le foreste, contrastare lo spopolamento delle montagne, educare al rispetto e all’amore per l’ambiente, in abbinamento a divertimento, benessere, cultura del territorio, delle tradizioni e delle produzioni a km zero

Foto Oasi Zegna

Foto Oasi Zegna

Difendere le foreste, valorizzarle, contrastare lo spopolamento delle montagne, educare al rispetto e all’amore per l’ambiente. Le attività che l’Oasi Zegna (In Piemonte, in provincia di Biella) propone per la nuova stagione sono pensate con questi obiettivi, in abbinamento a divertimento, benessere, cultura del territorio, delle tradizioni e delle produzioni a km zero. A 90 anni dalla messa a dimora del primo dei 500.000 alberi voluti da Ermenegildo Zegna - che si dedicò anche a opere sociali e alla costruzione della Panoramica Zegna - l’Oasi Zegna conferma il suo ruolo di polmone verde d’Italia, vivo e da vivere.  

Sabato 21 e domenica 22 marzo, ore 10-18

LE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

Visite guidate al Lanificio Zegna. Laboratori creativi per i bambini. E un concerto in cui la musica viaggia a 432 Hertz, la frequenza delle vibrazioni della natura. Sono alcune delle proposte delle Giornate FAI di Primavera a Casa Zegna, il 21 e 22 marzo. Protagonisti dei laboratori creativi sono i bambini che in un atelier di un’ora e mezza (da prenotare) imparano a confezionare una borsa di desideri in cui conservare le idee più preziose. Coinvolgente e intensa è la musica di Emiliano Toso, musicista, compositore e biologo molecolare che sabato 21 marzo (ore 14.30) all’interno del Lanificio Zegna tiene un concerto al pianoforte intitolato ‘Benvenuta primavera, musica dal vivo a 432Hz’. A grande richiesta tornano anche le visite guidate all’interno del Lanificio Zegna (sabato e domenica alle 10.30-11.30-14-15, da prenotare), mentre in Sala Quadri viene ricostruita la ‘Stanza dei creativi’ (domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, da prenotare) con i designer che simulano il backstage di un ufficio stile per mostrare come nasce una collezione di moda, dall’idea ai bozzetti fino alle fasi finali in cui il progetto prende forma.

Lunedì 13 aprile

PASQUETTA

La caccia al tesoro dei Grandi Giardini Italiani Una giornata all’aria aperta, per scoprire la natura in modo giocoso. E’ una Pasquetta nel verde quella dell’Oasi Zegna, dove i bambini vanno alla ricerca delle uova del Gianconiglio. Della rete Grandi Giardini Italiani, che riunisce straordinari parchi visitabili in tutta la Penisola, fa parte anche Oasi Zegna, che lunedì 13 aprile partecipa all’iniziativa ludico didattica che termina con una grigliata presso Jeb, laboratorio artigianale di birra.

A Casa Zegna, dal 10 maggio al 1° novembre

"MEMORIES OF THE MOUNTAIN" ALEXANDROV KLUM

La memoria, la fotografia che congela il tempo e trasfigura i ricordi, ma soprattutto l’uomo in cambiamento e il suo rapporto con la natura in una danza eterna. Il duo artistico Alexandrov Klum (Iris+Mattias Alexandrov Klum) ha ideato per Casa Zegna una installazione fotografica ed esperienza immersiva dove si racconta una terra, una famiglia e l’idea di un uomo, mettendoli in relazione con il divenire del tempo. I due artisti, nel corso di un lavoro durato mesi all’interno dell’Oasi Zegna, sono rimasti incantati dall’energia e dalla forza di queste montagne, dai boschi misteriosi e dagli scorci sconfinati. ‘Memories of the Mountain’ (dal 10 maggio al 1° novembre) raccoglie idee e oggetti, piccole tracce della natura prese in prestito dalla montagna per essere ritrovate e vissute in un modo nuovo.

L’inaugurazione della mostra del 10 maggio è anche l’occasione per visitare il rinnovato percorso espositivo permanente di Casa Zegna ‘From sheep to shop’ dedicato alla storia del Gruppo Zegna.

Sabato e domenica 23-24, 28 e 30-31 maggio, 1-2 e 6-7 giugno

Passeggiate guidate per le SPETTACOLARI FIORITURE NELLA CONCA DEI RODODENDRI

Alla fine di maggio torna lo spettacolo più atteso della primavera all’Oasi Zegna: le fioriture dei rododendri nella Conca disegnata negli anni Cinquanta dall’architetto Pietro Porcinai. Anche quest’anno l’area diventa teatro per due weekend (23-24, 28 e 30-31 maggio, 1-2 e 6-7 giugno) di escursioni con le guide naturalistiche di Over Alp. Si tratta di iniziative adatte a tutti, sono aperte anche ai cani, che prevedono la possibilità di fermarsi per un picnic tra macchie di rossi, rosa, bianchi e viola e iniziative speciali. Lo spettacolo delle fioriture è accompagnato da una serie di laboratori didattici alla Cascina Caruccia, i laboratori vengono ripetuti le domeniche con partenza il 24 maggio, giorno in cui si celebra l’anno internazionale delle api.Il 23 maggio, workshop di pittura botanica nella Conca dei Rododendri. 

IL FASCINO DELLA MONTAGNA SLOW

A PIEDI E IN BICICLETTA IN UNA MONTAGNA DI BOSCHI

Il fascino di una montagna slow che asseconda il ritmo lento, la scoperta del territorio e il benessere interiore. All’Oasi Zegna uno dei modi migliori per immergersi nella natura è partecipare a passeggiate a piedi o alle escursioni in bicicletta. Da fare in autonomia o in compagnia delle guide naturalistiche a caccia degli angoli più nascosti. 

Camminando insieme con gli esperti di OverAlp nei mesi di luglio e di agosto si va alla scoperta degli alpeggi (come l’Alpe Cusonia, l’Artignana con le sue meravigliose baite o l’Alpe Margosio), delle cime più suggestive (come il Bon Om) o della vegetazione (come il Bosco del Sorriso). E per chi vuole provare la sensazione di vivere il bosco di notte, con i suoi  profumi e i suoi rumori, può scegliere la passeggiata del 4 luglio (viene ripetuta anche l’11 e il 18) nel Bosco del Sorriso nell’Alta Valsessera. Ma ci sono anche tante altre esperienze possibili per imparare a muoversi nella natura, come la giornata dell’orienteering del 26 luglio, o la passeggiata superpanoramica di Ferragosto verso il Santuario di San Bernardo o, infine, l’escursione con un geologo in Alta Valsessera, area di grande interesse per gli studiosi, alla scoperta della faglia Insubrica che segna la ‘cucitura’ tra la placca tettonica europea e quella africana e del Supervulcano.  

Le uscite guidate in bici si inaugurano il 25 maggio, in piena stagione di fioriture dei rododendri (ne sono previste ben sette con l’associazione STS Bike). Per gli amanti delle due ruote da segnalare l’uscita del 12 luglio che, in occasione del Bielmonte Outdoor Festival, prevede un tour panoramico di 70 chilometri da fare in Ebike, da Bielmonte fino ad Alagna, in Valsesia.  

PASSEGGIATE CON I CANI

Dedicate a cani e padroni tornano, a grande richiesta, le uscite in compagnia dell’educatrice cinofila Theodora Biganzoli che propone una sessione di dog orienteering (il 26 aprile), un’escursione serale con cena finale (il 20 giugno) e un incontro di mindufulness (27 settembre) che prevede una passeggiata e momenti di meditazione per cane e proprietario.

Sabato 30 maggio

XXI edizione 

TRANSUMANDO

Una tradizione antichissima che ogni anno Oasi Zegna celebra con una festa che quest’anno è arrivata alla sua 21esima edizione. Il 30 maggio, insieme con le guide di OverAlp, si cammina da Bocchetto Sessera al seguito di una mandria lungo l’antica ‘strada dell’alpe’, attraverso un lungo e faticoso commino che porta agli alpeggi.  

ENERGIA VITALE E MEDITAZIONE

La montagna slow, il ritmo lento, la natura incontaminata. Lo scenario è perfetto per praticare discipline meditative e pratiche olistiche attente al benessere interiore. Le lezioni di Qi Gong con Natalina Bassetto (25 aprile, 16 e 23 maggio, 20 giugno, 25 luglio, 22 agosto), le esperienze di Forest bathing, le classi di yoga e il concerto di Emiliano Toso, biologo molecolare e compositore, che suona un pianoforte accordato a 432 Hertz, sono solo alcune delle proposte che l’Oasi Zegna mette a disposizione dei visitatori per festeggiare il solstizio d’estate. Particolarissima quest’anno è la lezione di yoga che si tiene in occasione dell’eclissi solare del 21 giugno. Da non perdere il 26 e 27 settembre il seminario di Gioacchino Pagliaro, psicologo e psicoterapeuta, dal tema “La via del benessere”.

LA FORESTA DEL SILENZIO - FOREST BATHING

Le proprietà del bosco di faggi dell’Oasi Zegna sono ormai riconosciute. Questo tipo di esperienza immersiva, nata in Giappone sotto il nome di ‘Shinring-yoku’ è ormai riconosciuta tra le pratiche di benessere più in voga in questi anni. L’Oasi Zegna ha inaugurato nel 2015 ben tre sentieri dedicati a quest’esperienza le cui proprietà terapeutiche sono dimostrate anche dalla scienza. Uno studio effettuato dall’ecodesigner Marco Nieri e dall’agronomo Marco Mencagli (autori del libro di successo La terapia segreta degli alberi) ha dimostrato che la faggeta dell’Oasi Zegna ha una elevata capacità di rilascio di sostanze volatili, i monoterpeni, efficaci nello stimolare positivamente le difese immunitarie. Domenica 7 e 14 giugno i sentieri della faggeta si possono percorrere in compagnia di un esperto, Pietro Ostano. 

Domenica 12 luglio

B.O.F. BIELMONTE OUTDOOR FESTIVAL - VII edizione

Un grande evento sportivo per tutti i gusti e per tutte le età. E un tour guidato e panoramico in Ebike lungo 70 chilometri, da Bielmonte fino alla suggestiva Alagna, in Valsesia. Il Bielmonte Outdoor Festival il 12 luglio segna la sua settima edizione. La manifestazione è nata per celebrare tutti gli sport all’aria aperta che all’Oasi Zegna sono di casa nella stagione verde. Discipline per tutti i gusti e per tutte le età, sia classiche che adrenaliniche. Il festival è in gran parte gratuito, e si svolge all’Activity Village di Bielmonte, dove non mancheranno proposte per i piccoli, come i baby camp multisport per provare le varie discipline, e varie iniziative organizzate insieme con il Centro Equestre, il Parco Avventura, il Bungee Center. Info: bielmonteoutdoorfestival.com  

L’Oasi Zegna

Oasi Zegna nasce nel 1993 come naturale sviluppo del “pensiero verde” di Ermenegildo Zegna, imprenditore e filantropo che a partire dagli anni ’30 finanziò e realizzò un’imponente opera di valorizzazione sociale e ambientale sulle montagne di Trivero, nel Biellese, dove ancora oggi ha sede il Lanificio Ermenegildo Zegna. Il pensiero filantropico del Fondatore, la responsabilità verso l’ambiente e le comunità locali vengono alimentate dall’impegno delle successive generazioni Zegna. Il progetto oggi interviene su un’area estesa per circa 100km2 dove praticare, liberamente o accompagnati da Guide professionistiche, attività dedicate al benessere, allo sport e all’intrattenimento. Il territorio offre strutture che garantiscono servizi e ospitalità tipiche della tradizione montana italiana, nel rispetto degli ecosistemi. Particolare attenzione viene destinata alla didattica, come naturale insegnamento alle nuove generazioni al rispetto e tutela degli habitat. Per i valori espressi e le affinità riscontrate, Oasi Zegna ha ottenuto nel 2014 il patrocinio del FAI - Fondo Ambiente Italiano e nel 2016 il Marchio di Qualità dalla Federazione Svizzera del Turismo.  

Informazioni sempre aggiornate e tutti gli altri eventi su oasizegna.com   

Comunicato Stampa Oasi Zegna - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore