/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 15 febbraio 2020, 07:00

L'Ufficio di Pubblica Tutela della Provincia di Biella arriva in Tribunale

Attivo in provincia fin dal 2008, l'ufficio fornisce consulenza a coloro che vogliono attivare le procedure a sostegno delle persone fragili ed assumere la veste di tutore, curatore o amministratore di sostegno o che hanno già assunto tale funzione

L'Ufficio di Pubblica Tutela della Provincia di Biella arriva in Tribunale

A partire dal mese di febbraio 2020, grazie alla sinergia creatasi con il Tribunale e il Comitato Pari Opportunità istituito presso l’Ordine degli Avvocati di Biella, un funzionario dell’Ufficio di Pubblica Tutela sarà presente al Tribunale di Biella ogni giovedì mattina per offrire consulenza specifica, sia nella fase di attivazione di una tutela, curatela o amministrazione di sostegno (con la formulazione del ricorso), sia nelle diverse fasi di gestione della procedura.

Fin dall’anno 2008, l'ufficio è attivo presso la Provincia di Biella a supporto, fra gli altri, di soggetti pubblici e privati che erogano prestazioni ed interventi assistenziali alle persone prive di autonomia e di privati cittadini e loro familiari che necessitano di un sostegno per la cura dei propri interessi personali e patrimoniali. L'Ufficio fornisce consulenza a coloro che vogliono attivare le procedure a sostegno delle persone fragili ed assumere la veste di tutore, curatore o amministratore di sostegno o che hanno già assunto tale funzione.

“Abbiamo accolto con favore - spiega il vicepresidente della Provincia di Biella Emanuele Ramella Pralungo - la richiesta della presidente del CPO dell’Ordine degli Avvocati di Biella, Giovanna Prato, di avviare un’azione sperimentale presso il Tribunale di Biella per allargare il servizio e fornire una consulenza più specifica, nell’ottica della collaborazione fra enti a sostegno delle fasce fragili e dei loro familiari. Quella che nasce è una collaborazione importantissima che ci sentiamo di supportare, tanto che mettiamo a disposizione il nostro personale. E’ fondamentale che il cittadino sappia che è possibile avere consulenze gratuite in ordine agli istituti di protezione giuridica ed un sostegno in ogni fase della Tutela”.

“Il Tribunale - aggiunge la dottoressa Rava, presidente del Tribunale - è lieto di incentivare e rendere più fruibile il servizio offerto dall’Ufficio di Pubblica Tutela della Provincia di Biella, proprio all’interno del luogo dove si esaminano le istanze e si assumono le decisioni, anche considerata la natura spesso non qualificata dell’utenza. Ciò anche in un’ottica di reciproca interazione, che consentirà alle cancellerie di vedere alleggeriti i compiti di informazione che gravano sulle stesse”.

Esprime piena soddisfazione l’avvocata Giovanna Prato, che vuole ”ringraziare la Provincia ed il Tribunale di Biella per aver messo in campo, ciascuno per quanto di competenza, le risorse necessarie a portare un servizio pubblico strategico come l’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela, là ove l’utenza ha maggior necessità di informazioni e supporto specifico, ponendo così il nostro territorio all’avanguardia nel panorama nazionale. Da oggi i biellesi potranno chiedere informazioni qualificate, avviare le pratiche e gestirne gli sviluppi in un unico ‘luogo’, beneficiando delle sinergie che verranno a crearsi tra UPT e cancelleria, e ciò con evidente vantaggio sia per l’utenza, sia per coloro che, a vario titolo, si occupano del sostegno delle persone fragili”.

L’UPT riceve presso la stanza 11 al piano terreno del Tribunale di Biella il giovedì mattina, dalle ore 9 alle ore 13 e, previo appuntamento telefonico (015/8480778), presso la Provincia di Biella stanza 111.

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore