/ EVENTI

EVENTI | 04 febbraio 2020, 14:50

Tra Roppolo, Salussola e Viverone la passeggiata invernale del Buon Cammino

Domenica 9 febbraio la 6° edizione della manifestazione promossa da Slowland Piemonte sul percorso storico del Buon Cammino 1 che toccherà località Prelle a Salussola grazie alla nuova segnaletica e cartellonistica realizzata dal Comune di Salussola

Un percorso di Slowland Piemonte - Foto Slowland Piemonte

Un percorso di Slowland Piemonte - Foto Slowland Piemonte

Domenica 9 febbraio si svolgerà la 6° edizione della passeggiata invernale del Buon Cammino, promossa dall'associazione di comuni Slowland Piemonte. Il percorso collegherà le colline di Roppolo, Salussola e Viverone per promuovere come sempre il nostro territorio. Quest'anno, in particolare, a partire dal percorso storico del Buon Cammino 1, inaugurato nel 2015, si potrà raggiungere la bella località di Prelle a Salussola, grazie al nuovo intervento di segnaletica e cartellonistica realizzato dal comune di Salussola.

"Questa è un'ulteriore evidenza di come la collaborazione tra diversi comuni sia lo strumento necessario che permette di offrire maggiori opportunità per le nostre comunità", ricorda Pancrazio Bertaccini presidente di Slowland Piemonte. "Anche in questo caso, infatti, i progetti che i comuni aderenti all'Associazione Slowland portano avanti sono maggiormente valorizzati grazie alla flessibilità e la maggiore forza che una rete di amminstrazioni permette. I risultati dei progetti  portati avanti in questi anni, dal Piano di Sviluppo Rurale alla Pubblica Utilità, dai Progetti Europei al Servizio Civile, per dirne alcuni, possono in questo modo avere un fine comune e essere coordinati in modo che la ricchezza di ogni esperienza diventi patrimonio condiviso e soprattutto conservato a beneficio di cittadini, operatori, produttori e turisti per tutti gli anni a venire, soprattutto per porre basi tali da permettere nuovi progetti sempre più ambiziosi".

Il percorso proposto domenica 9 febbraio è un itinerario circolare di circa 15 km alla scoperta della storia e delle bellezze naturali conservate tra i boschi ed i terrazzi coltivati della Serra morenica biellese, con un approfondimento sugli habitat delle aree umide recentemente inserite tra gli ambienti protetti di valore comunitario (Zone Speciali di Conservazione di Bertignagno e degli stagni di Roppolo). 

La Partenza è prevista da Roppolo ore 9,30 (registrazioni ore 9.00); la passeggiata e a cura dell’associazione ColtiViviamo di Roppolo e supportata dalla Pro Loco di Alice Castello oltre che dai comuni proponenti.

Si camminerà tra ordinate vigne in riposo invernale prima della prossima produzione del prezioso Erbaluce di Caluso DOCG e con leggere salite ci si addentrerà nei boschi di querce e castagno, in una lunga traversata che condurrà alla frazione Prelle di Salussola, splendida borgata contadina dove la Proloco di Alice Castello offrirà un caldo piatto ristoratore (pausa per il pranzo prevista per le ore 13.00, arrivo 16/16.30) e, come tradizione, sarà possibile acquistare il calice o la bottiglia di vino di un produttore locale, che questa volta sarà la cantina Eusebio Vini, proprio di Prelle.

Lungo il cammino, accompagnato e narrato da appassionati della storia locale, si rinverranno le tracce riconoscibili di antiche fortificazioni e misteriose sepolture: le Chiuse longobarde, il castelliere del Monte Orsetto, il Roc della Regina, la Torre di Montalto. Si incontreranno costruzioni medievali come il Ricetto di Viverone con il suo il borgo turrito, in frazione Rolle, i resti del castello di San Giacomo e il castello di Roppolo tutti in posizione superbamente panoramica in funzione difensiva.

A completare il racconto del territorio non mancheranno antichi monasteri riconvertiti in aziende agricole e si lambiranno le aree umide della Zona Speciale di Conservazione di Bertignano e degli stagni di Roppolo, dove esperti naturalisti sveleranno la preziosità degli ultimi ambienti umidi che permettono la sopravvivenza di specie vegetali e animali in pericolo di estinzione. 

"Ovviamente le attività di Slowland Piemonte non si limitano a questo" conclude il Presidente Bertaccini, "Nei prossimi mesi avremo sicuramente altre escursioni in aree diverse, una certamente in risaia, orientata alla valorizzazione degli habitat naturali, alla quale però collegheremo un'importante evento sulla conservazione della Biodiversità e una tra Biellese e Canavese per la quale stiamo pensando ad un evento speciale con molti comuni coinvolti. Inoltre stiamo lavorando sul fronte della promozione dei prodotti locali, della sostenibilità ambientale delle attività e su nuovi strumenti di comunicazione, oltre che su nuovi progetti europei orientati allo sport. Per futuri aggiornamenti e maggior informazioni seguiteci sul sito www.slowlandpiemonte.it e sulla nostra pagina facebook Lago di Viverone e dintorni".  

Comunicato Stampa Slowland Piemonte - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore