/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 03 febbraio 2020, 11:20

Disturbi dell’alimentazione: Mi Nutro di Vita e Dedalo lanciano un allarme sanitario e sociale FOTO

Foto Fighera

Foto Fighera

La sala era gremita, venerdì scorso, al Museo del Territorio, in occasione di un incontro dedicato ai disturbi dell’alimentazione. Il tema è stato introdotto da Stefano Tavilla, presidente dell’associazione Mi Nutro di Vita, da lui fondata in memoria della figlia Giulia, scomparsa nel 2011 a soli 17 anni; Sebastiano Ruzza, referente biellese dell’associazione ligure e Tullio Borella, presidente di Dedalo, associazione biellese che si occupa di problemi dell’adolescenza.

Sono poi intervenuti, analizzando aspetti sociali, sanitari e statistici, Anna Rosazza e Cristina Sciarretta, psichiatre psicoterapeute dell’ASL di Biella; Emmanuele De Paoli psicologo psicoterapeuta responsabile Ananke di Torino; Stefania Maccarone e Nunzia Magazzino, mamme e socie Mi Nutro di Vita.

I numeri sono allarmanti e, secondo i tecnici intervenuti, non limitano il problema alle forme di disturbo più note (come l’anoressia) ma anche a forme molto diverse ma altrettanto preoccupanti. Un esempio per tutti l’obesità che, per quanto possa sembrare incredibile, interessa circa il 10% della popolazione italiana e provoca, direttamente o indirettamente, 57.000 decessi all’anno: un’emergenza sanitaria secondo gli esperti.

All’incontro è intervenuta anche Gabriella Bessone, assessore al Comune di Biella per le aree educazione e istruzione pubblica, asili nido e politiche giovanili: “Considero questo momento di incontro e di confronto particolarmente importante e utile - ha dichiarato - e intendo valutare, nei tempi e con le modalità possibili, un intervento di sensibilizzazione di studenti e famiglie presso le scuole biellesi per incidere in modo positivo su un problema così importante per i giovani del nostro territorio”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore