/ A tavola con gusto

A tavola con gusto | 23 gennaio 2020, 16:08

Ristorante Tigella, specialità emiliane per ogni forchetta FOTOGALLERY

Ristorante Tigella, specialità emiliane per ogni forchetta FOTOGALLERY

Virginia Woolf scrisse che “Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene”, e tra le tante alternative che ci offre il panorama della ristorazione biellese, il ristorante Tigella è una valida alternativa ai piatti più tradizionali della cucina piemontese.

Da 9 anni presente sul territorio, Tigella Biella non ha mai deluso, mantenendo alta la qualità dei suoi piatti e il desiderio di proporre qualcosa che possa incontrare i gusti di tutti, passando tra diverse regioni, oltre a Emilia e Piemonte.  

Chi decide di provare i classici menu del Ristorante Tigella, può sperimentare un vero e proprio viaggio nella cultura culinaria di un’altra regione, attraverso due pilastri della cucina emiliana: lo gnocco fritto e la tigella, da cui appunto prende il nome il ristorante.

Le tigelle (dette anche “crescenta”, o “crescentina”) sono un tipico pane dell’Appennino modenese che, secondo la tradizione, veniva cotto in alternanza con dischi di terracotta già riscaldati nel camino, ed erano considerate il piatto conviviale per eccellenza. Mentre lo gnocco fritto, anch’esso tradizionale delle province di Modena e Reggio Emilia, è un impasto di acqua, farina di frumento e sale che viene steso in fogli sottilissimi e successivamente fritto nello strutto. 

Ad accompagnare questi due prodotti tradizionali, nel ricco menu del ristorante Tigella troviamo i classici taglieri, con prodotti sia emiliani (come il tradizionale prosciutto di Parma, la mortadella, pancetta e salame), ma anche delle nostre valli (ad esempio i formaggi biellesi), a cui si aggiunge il tagliere in versione vegetariana; il tutto accompagnato da salse per ogni gusto - dalla classica salsa barbecue, alla salsa alle verdure, fino alla salsa piccante e alla tartara –in grado di soddisfare ogni richiesta. 

Oltre ai taglieri, il menù prevede una ricca lista di pietanze alternative: tra primi sfiziosi e secondi  stuzzicanti, che oltre all’Emilia toccano anche altre specialità regionali, come ad esempio i classici ravioli al sugo d’arrosto piemontesi, il riso in Cagnone e le succulente tagliate di carne. 

Per quanto riguarda i dessert, il Ristorante Tigella propone dolci rigorosamente artigianali, tra cui il classico tiramisù e la mousse al cioccolato bianco e fragole, con l’inserimento a seconda del giorno di altre valide alternative. 

Il menù inoltre comprende un assortimento di vini provenienti da diverse regioni, dal Piemonte alla Sicilia, di cui però il Lambrusco emiliano la fa da padrone. 

Il Ristorante Tigella, con la sua cucina emiliana - e non solo - in grado di accontentare ogni forchetta è aperto 7 giorni su 7, dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 22.00 - ad esclusione del sabato all’ora di pranzo – e si trova in via Tripoli 9 a Biella.

Per maggiori informazioni: 015 22814 – tigella.biella@gmail.com
Pagina Facebook: www.facebook.com/tigellabiella1/

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore