/ ECONOMIA

ECONOMIA | 22 gennaio 2020, 07:00

Open banking: Sella lancia il Virtual Iban per automatizzare la riconciliazione dei pagamenti delle imprese

Il nuovo servizio, sviluppato in partnership con Fabrick, è il primo nativo in open banking e fruibile esclusivamente tramite API.

banca sella

Banca Sella, la prima banca italiana attiva nell’open banking fin dal 2017, lancia una soluzione avanzata per trasformare radicalmente il processo di riconciliazione dei pagamenti delle aziende, eliminando completamente l’impatto operativo e il dispendio di tempo e risorse, attraverso la digitalizzazione dell’intero processo. L’attività di riconciliazione di fatture e pagamenti incide in maniera significativa sui processi quotidiani di gestione amministrativa delle imprese, sia grandi che piccole e medie. La gestione del ciclo attivo, infatti, richiede ancora un intervento manuale particolarmente gravoso e risorse dedicate a effettuare un riscontro diretto e non automatizzato degli avvenuti incassi, con il rischio di errori e lungaggini.

La nuova soluzione tecnologica messa a punto da Banca Sella, sviluppata in collaborazione con la piattaforma Fabrick, consente alle aziende di associare un iban virtuale, ossia un codice univoco, a ogni singolo pagatore o perfino a ogni singola fattura e di leggere attraverso le API (Application Programming Interface) le transazioni relative a ciascuno di questi codici. In questo modo il sistema di riconoscimento dei pagatori e dei pagamenti viene di fatto riconciliato in modo automatizzato. Grazie al “Virtual Iban”, infatti, attraverso API di dialogo con la piattaforma della banca i servizi di gestione aziendale possono riscontrare in maniera automatica e in tempo reale l’emissione di ogni pagamento.

Il Virtual Iban di Banca Sella è il primo servizio nativo in open banking e fruibile esclusivamente via API, che si integra con la contabilità e i processi aziendali, totalmente personalizzabile. Il Virtual Iban va ad arricchire l'offerta oggi presente nel catalogo di open banking della banca, costituito anche, tra gli altri, dai seguenti casi d’uso:
Cash Account: visualizzazione integrata di tutte le informazioni dei conti correnti; Onboarding: apertura di conti correnti in convenzione con Banca Sella Card; Management: visualizzazione integrata di tutte le informazioni dei conti carta; Prepaid Card Management: visualizzazione integrata di tutte le informazioni dei conti carta prepagata; 
Financial Advisory: servizi per la consulenza indipendente (fee only); 
Payments: gestione dei pagamenti e degli incassi (F24, CBILL, PagoPA, SCT instant).

 “Banca Sella – afferma Doris Messina, Chief Digital Transformation Officer della banca – è stato il primo istituto italiano a cogliere il valore che l’open banking può generare per i clienti. Ascoltando le esigenze delle aziende e cogliendo le opportunità che l’innovazione tecnologica mette oggi a disposizione, Banca Sella ha sviluppato in collaborazione con Fabrick nuovi servizi, come il Virtual Iban, che generano per il cliente efficienza di grande valore”.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore