/ SPORT

SPORT | 21 gennaio 2020, 15:12

Tennistavolo Biella, campionati a squadre al giro di boa

tennistavolo

La formazione della Barbera Auto: Matteo Passaro, Riccardo Felissati, Tommaso Ferraro e Fabio Cosseddu

Lo scorso fine settimana è iniziato il girone di ritorno dei vari campionati a squadre di tennistavolo, con tutte le formazioni del Tennistavolo Biella impegnate tra le mura amiche.In serie B1 il team della Carrozzeria Campagnolo ha ospitato la formazione leader del girone, il Pieve Emanuele. L’esito finale dell’incontro era abbastanza scontato, però era anche un ottimo banco di prova per testare la crescita dei giovani talenti del vivaio locale.E, in questo senso, segnali positivi si sono visti. Vincenzo Carmona supera Tatulli il quale, a dispetto della classifica che lo vede quarta categoria (sigh!), è stato numero nove d’Italia ed ora veleggia con, circa l’80 % di vittorie, ai vertici di B1.

Bene anche Simone Cagna, pur rimasto a secco, che, sia con Tatulli che con Paoletti si è trovato avanti due set a zero. E poi, in entrambe le occasioni, ha subito la rimonta avversaria.Il bravo atleta laniero nelle ultime due gare importanti disputate, il torneo nazionale giovanile di Terni e l’ultima giornata di campionato, ha perso sei partite al quinto set. Sembrerebbe proprio che il problema sia più mentale che tecnico, anche se, ovviamente, ci sia sempre margine al miglioramento della tecnica di gioco.Molto bene Eugenio Panzera, autore di due lottatissimi punti contro Paoletti e Palumbo.Il capitano del team biellese, che rimane l’indiscusso faro della formazione, è stato superato da Tatulli, che peraltro lui aveva battuto nella gara di andata.In serie C1, la formazione dell’AssiBiella ha gettato alle ortiche un incontro giocato per otto noni in maniera esemplare.

I biellesi, avanti per 4 a 2 con i 2 punti di Francesco Gamba su Vicario e Rondi ed i due punti persi dal giocatore della formazione avversaria, Paracchini per mano dei padroni di casa Pietro Furno e Tommy Ferraris, arrestano la propria marcia e si fanno rimontare dai portacolori del Romagnano.Tommy è superato da Vicario in quattro set, Pietro, in bella, avanti 9 a 7 e servizio, perde da Rondi e, sul quattro pari, è Francesco che viene seccamente battuto, in tre set, da Paracchini. Un risultato amarissimo che, viceversa, in caso di vittoria, avrebbe significato una grande boccata di ossigeno in ottica salvezza.In C2 sono stati i “veci” Stefano Erba e Luca Lanza a trascinare alla vittoria (5 a 2) la formazione del Biella-Legno impegnata, in casa, contro la Chiavazzese. David Dabbicco, reduce dalla bella prestazione del torneo di Novara, è stato l’ombra di se stesso. Perde in quattro set da Capodiferro e vince in altrettanti set, soffrendo assai, contro Bianchetto.

Nicolò Manfredi, contro quest’ultimo, soccombe invece abbastanza nettamente. Molto bene Luca apparso in ottime condizioni di forma, un po’ meno bene Stefano che ha in parte perso lo smalto di inizio stagione, entrambi vincitori su Pronesti e Capodiferro.Nella formazione della RDM, che milita nel campionato di D1, c’è stato l’esordio di Gianluca Servo, il “capitano” per antonomasia. Quest’anno Gian non si era ancora visto in palestra, quantomeno in veste di atleta, però la sua discesa in campo, dovuta all’assenza di Domenico Api, è stata molto gradita. Certamente non ha ribaltato l’esito del match, contro l’Ossola 2000, c’è stato ben poco da fare. 5 a 1 il risultato finale con il punto della bandiera conquistato faticosamente al quinto set da Luca Formagnana sul redivivo Castiglioni. Per Gian ed Emanuele Gritti, poco o nulla. Completavano la formazione ossolana Calella e Cardino.Entrambe vittoriose le formazioni di D2.

La Barbera Auto per 5 a 0 contro L’Enjoy e la Pizzeria Giordano opposta all’Ossola 2000.Nessun problema per i giovani Fabio Cosseddu, Matteo Passaro, Riccardo Felissati e Tommaso Ferraro, tutti a punti contro il fanalino di coda del girone. 5 a 0 il risultato finale a scapito dei giovani di Collegno, Duch, Giurbino e Potenza.Bella vittoria per la formazione di capitan Eric Acquadro che si impone al team dell’Ossola 2000 con il punteggio di 5 a 3. Per gli atleti di Domodossola i tre punti arrivano per mano del capitano Celia, mentre a secco rimangono sia Martelletti che Bertagna.Per i colori biellesi, a punti vanno Remus Ozarchevici, Marco Solesio e Vittoria Furno, al palo rimane Tommy Spriano che gioca una sola partita, vendendo cara la pelle contro il forte capitano avversario.Ed infine la D3.Sofferta vittoria dei Senior contro l’Aosta B.

Con il capitano Michele Motta fuori per un problemino muscolare, hanno giocato la figlia Lodovica, Angelo Lamagna ed Alaa Noureldin. L’incontro si chiude con il punteggio di 5 a 3 con punti di Lodovica su Venturotti e Rolando, di Angelo su Latina e Venturotti e di Alaa su Latina.Sconfitta invece la squadra Junior battuta 5 a 2 dalla formazione A dell’Aosta. Bene Tommaso Sorrentino autore dei due punti su Curtaz e Tamborin, nulla da fare per gli altri: il capitano Ugo Marino ed i giovani Giacomo Forno e Jack Cenedese. Completava la formazione ospite Berthod.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore