/ SPORT

SPORT | 30 dicembre 2019, 07:30

Edoardo Xillo torna a vestire la maglia arancio-verde del Team Oasi Zegna

Edoardo Xillo torna a vestire la maglia arancio-verde del Team Oasi Zegna

Edoardo Xillo torna "a casa". Il suo ritorno in maglia orange-green era nell'aria ma ora è ufficiale. La notizia è arrivata come una  “bomba“ al termine dello show di premiazione dei giovani atleti del team nel corso della tradizionale cena degli Auguri 2019, organizzata come ogni anno dalla Scuola Naz. Mtb Oasi Zegna, quest‘anno condotto dal presentatore e speaker professionista Fabio Vetrò.

Edoardo torna nel team che lo ha visto crescere  per condividere un progetto ambizioso non solo per se stesso ma che vede al centro due aspetti fondamentali, il suo rilancio ad altissimo livello nelle più prestigiose gare XCO a livello internazionale nelle prossime due stagioni della durissima e battagliata categoria Under 23 che come testimonial per il team al fine di diffondere la mountain bike tra i giovani del territorio biellese che culminerà con i Campionati Italiani Assoluti XCO di Bielmonte Oasi Zegna 2021.

“Abbiamo voluto Edo di nuovo con noi - spiega il D.S.del team Giorgio Tura - perchè ritengo che non sia solo un atleta che vale, credo che sia anche un patrimonio da tutelare per il nostro team e per tutto il movimento della Mountain Bike sia a livello nazionale che internazionale, che non deve assolutamente andare sprecato. Sono quasi 20 anni che io e mio fratello Enrico ci dedichiamo ai giovani e vi posso garantire che Edo è veramente un talento, nelle categorie giovanili ha vinto tutto con una facilità impressionante senza grandi allenamenti e con un impegno minimo, da quando è entrato nella categoria U23 / Open ( Elite + U23), essere un talento non bastava più, gli allenamenti devono cambiare, la testa deve cambiare, gli impegni diventano tanti, si diventa uomini e le priorità vanno gestite con maggiore accuratezza, cosa non facile quando si è nel mezzo di un cambiamento fisico e mentale. Nel corso di questi due anni ha avuto difficoltà a gestire allenamenti e gare portando avanti la maturità scientifica prima e il corso di laurea in Amministrazione aziendale ed Economia presso l‘Università di Torino poi.

E’ giusto che Edoardo guardi al suo futuro lontano attraverso gli studi universitari di Economia concedendosi anche l'opportunità offerta dai suoi 20 anni, di provare a essere un Campione di mountain bike di livello internazionale. Per gestire le due cose insieme bisogna avere accanto le persone giuste, persone che tengono a lui, un ambiente sereno e positivo che possa supportarlo al massimo in modo da efficientare i suoi sforzi in questa delicata fase della sua vita.
Il nostro obiettivo è portarlo nuovamente a essere protagonista a livello internazionale in Coppa del Mondo, rivederlo di nuovo in maglia Azzurra per puntare alla Top 10 ai Campionati Europei / Mondiali nel 2020/2021 e indossare il tricolore U23 a Bielmonte Oasi Zegna nel 2021, un sogno per tutti i nostri ragazzi, per tutti i nostri sponsor che, con il loro appoggio, hanno reso possibile il ritorno di Edoardo all'Oasi Zegna".

Presentato anche il mezzo meccanico che cavalcherà Edoardo nelle prossime due stagioni, letteralmente un “mostro“ Full Carbon & Full Suspension, 100% Made in Italy creata dalle sapienti mani di un artigiano telaista valdostano, Vincenzo Jeantet. E lei è la RDR ITALIA Ares TWill 2020, un mezzo che pesa 8,9 kg pedali inclusi. Durante la serata sono stati premiati tutti i giovanissimi diretti dal loro responsabile Enrico Tura, fratello di Giorgio, ben 35, che insieme ad un gruppo di genitori fantastici hanno reso possibile alla Scuola Naz. Mtb Oasi Zegna di classificarsi al 7° posto nella graduatoria a squadre del Piemonte, anche a livello individuale: tra i giovanissimi i talenti non mancano e questo lascia certamente ben sperare per un positivo ricambio generazionale.

Premiazione anche per gli Esordienti Greta Barberis Vignola, Aurora Cerrino e Cristian Rondina che in questa stagione si sono distinti sia nelle gare regionali che in quelle nazionali. Una targa ricordo è stata poi donata dalla Scuola Mtb Oasi Zegna a Greta Barberis Vignola, Cristian Rondina e Giulio Pich (Team Cicloteca) che hanno partecipato agli Europei Giovanili di Mtb a Pila, Aosta, nello scorso mese di agosto.

Comunicato Stampa Mtb Oasi Zegna - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore