/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 20 novembre 2019, 10:24

Una giornata con gli scout biellesi in ricordo di Gregorio Messin FOTOGALLERY

Domenica 17 novembre il gruppo Biella 1, insieme al Biella 2 e agli amici del giovane, si è riunito un anno dopo la sua scomparsa. Per lui è stata installata una targa con inciso il motto "Verso l'alto", mentre i famigliari hanno piantato un ulivo in segno di speranza

Foto Davide Pacchierotti/Gilberto Ricolfi

Foto Davide Pacchierotti/Gilberto Ricolfi

È già passato un anno dalla scomparsa di Gregorio Messin, lo studente dell’IIS Q.Sella di Biella, residente a Ronco, mancato improvvisamente mentre si trovava in Danimarca per un soggiorno di studio. Domenica 17 novembre i suoi amici del Gruppo Scout Biella 1 (San Filippo) hanno voluto ricordarlo con una giornata in stile scout alla quale hanno partecipato ragazzi e capi del gruppo Biella 1 e anche del Biella 2 (San Paolo), con numerosi genitori e amici che si sono stretti attorno ai familiari di Gregorio.

Molto partecipata la messa, celebrata nel salone sottochiesa di San Biagio: durante l'omelia padre Giovanni Gallo ha ricordato che non dobbiamo dimenticare le radici che danno forza e fondamento alla vita, né fare morire i germogli di bene e di amore che ciascuno porta in sé, così com'è stato per Gregorio. Dopo la cerimonia i presenti si sono messi in cammino verso la “Collina Baden Powell”, nell’area collinare a monte di Città Studi che in questa stagione sfoggia bellissimi colori autunnali; la collina venne adottata dagli scout durante il Centenario del 2007 e, proprio a poca distanza della stele che ricorda il fondatore dello scoutismo (BP come lo chiamano gli scout), è stata collocata una lastra di pietra con inciso “in ricordo di Greg” e il motto del Beato Piergiorgio Frassati “Verso l’alto”.

Con una semplice cerimonia, spiegata da Francesco Brusasca, i familiari di Greg hanno piantato un piccolo ulivo (grandi radici e nuove gemme di speranza). Prima di salutarsi, i ragazzi hanno lasciato sulla pietra un'impronta colorata del proprio dito, carichi di entusiasmo e riconoscenti per l’amicizia e l’unione testimoniata anche in questo momento non di tristezza ma di fede. "Una mattinata intensa e densa di emozioni - scrivono i ragazzi del gruppo scout Biella 1 - per ricordare il giovane Gregorio e tenere viva la sua testimonianza di fiducia, gioia ed entusiasmo: un esempio per tutti i ragazzi che l’hanno conosciuto". Nella serata di ieri, 19 novembre, Gregorio è stato anche ricordato da compagni di scuola, amici e conoscenti nella messa di anniversario a San Filippo.

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore