/ Circondario

Circondario | 16 novembre 2019, 17:22

Gemellaggio, politiche giovanili, sport, cultura. Il comune di Candelo dà il via alle consulte

Gemellaggio, politiche giovanili, sport, cultura. Il comune di Candelo dà il via alle consulte

Gemellaggio; politiche sociali, giovanili e sport; cultura, turismo, ambiente e marketing. Sono le tre consulte che il comune di Candelo ha previsto e avviato nei giorni scorsi. La consulta è un organismo partecipativo di collaborazione consultiva nonché di ausilio alla fase di indirizzo ed alla fase gestionale di competenza dell’Ente. Svolge azioni di raccordo tra l’amministrazione e la cittadinanza con lo scopo di accogliere e valutare le istanze dell'utenza, trattare le varie problematiche, coadiuvare nella gestione pratica dei servizi e della progettualità in essere.

La Consulta è composta da referenti del Consiglio Comunale, da cittadini e referenti di associazioni operanti sul territorio fino a un massimo di 20 membri. Possono far parte delle consulte tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali comunali e gli stranieri residenti da almeno tre anni, nonché ogni associazione avente sede nel Comune di Candelo, attraverso uno o più referenti.

Gli interessati dovranno compilare il modulo, scaricabile dal sito internet dl Comune di Candelo, e consegnarlo a mano al Comune di Candelo (Ufficio Protocollo - in orario d’apertura) oppure inviarlo a mezzo PEC alla mail candelo@pec.ptbiellese.it entro le 12 del giorno lunedì 25 novembre 2019 (termine perentorio).Avviso e modulo sono reperibili sul sito del Comune di Candelo www.comune.candelo.bi.it sezioni: Amministrazione Trasparente (Bandi di gara e contratti - Avvisi), Albo Pretorio e News.

"Le consulte sono un importante strumento di partecipazione attiva dei cittadini - spiega Erika Vallera, capogruppo delegato alla comunicazione al cittadino - proprio per questo speriamo in un'ampia presenza anche di nuovi interessati. Negli anni dai lavori della consulta sono nate belle iniziative, basti pensare al gemellaggio con la Roche Sur Foron o alla festa dei giovani organizzata con successo dalla consulta politiche giovanili in collaborazione con le associazioni locali. Il nostro territorio può vantare una tradizionale cultura di solidarietà sociale, la disponibilità dei cittadini e la presenza di associazioni molto attive permettono, da sempre, la realizzazione di importanti iniziative".

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore