/ CRONACA

CRONACA | 15 novembre 2019, 12:33

Tir incastrato a Ternengo, strada riaperta al traffico FOTO

Il fatto è successo ieri pomeriggio alle 16,30. Qualche ora dopo, poco prima delle 21, il mezzo è stato scortato fino a Chiavazza

Foto carabinieri/Newsbiella

Foto carabinieri/Newsbiella

Aggiornamento del 15 novembre:

Le operazioni di rimozione del mezzo si sono concluse poco prima delle 21 di ieri sera, 14 novembre. Su ordine della Centrale Operativa dei carabinieri il mezzo è stato scortato fino a Chiavazza. La strada è quindi stata riaperta e la circolazione ha potuto riprendere a fluire regolarmente.

Il fatto

Incredibile ma vero. Ennesimo caso di un mal funzionamento del navigatore satellitare o forse un'errata impostazione dello stesso. La strada provinciale che da Ronco sale a Pettinengo è chiusa al traffico da oggi 14 novembre, alle 16,30. Il pesante autoarticolato, appena terminato di scaricare materiale alla ditta Eurometallica di Pettinengo è ripartito verso l'autostrada. L'autista, un 42enne residente in Repubblica Ceca, ha impostato il navigatore che però non ha tenuto conto della ristrettezza della carreggiata. Invece di procedere verso la sp 200 in direzione Zumaglia-Biella ha "pensato" bene di accorciare il tragitto proponendo un percorso diverso, passando dalla frazione San Francesco di Pettinengo per scendere a Ronco-Valdengo-Mottalciata e Carisio.

Arrivato verso la fine della strada tra Ternengo e Ronco, il rimorchio del mezzo è scivolato verso valle nel punto più stretto di tutta la strada. Allertati i soccorsi, è giunta una pattuglia dei carabinieri della stazione di Bioglio che a sua volta a richiesto l'aiuto del caso. Non è prevedibile un orario di riapertura della strada vista la pericolosità della rimozione stessa del Tir che ha una lunghezza di 20 metri. E' stato avvertito il sindaco di Ternengo per il posizionamento dei cartelli di divieto di transito alle estremità della piccola strada provinciale con le relative indicazioni. Alle 18,30 sono in corso di valutazione le possibili operazioni di rimozione del rimorchio. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore