/ SPORT

SPORT | 13 novembre 2019, 07:00

Edilnol Biella, roster lungo e profondo dove la "green line" è un fattore

Edilnol Biella, roster lungo e profondo dove la "green line" è un fattore

Cinque vittorie in sette partite: l'inizio di stagione di Edilnol Pallacanestro Biella è da ricordare, uno sprint che ha messo in luce tutte le potenzialità di un roster lungo formato da giocatori giovani desiderosi di crescere, musica per le orecchie di coach Paolo Galbiati. Le sconfitte di misura nei derby in trasferta con Torino e Casale sono state compensate da un percorso netto in casa (quattro successi su quattro), rafforzato dall'affermazione in terra laziale contro l'Eurobasket Roma, gare dove sono emersi tutti i punti di forza di una squadra giovane che basa il suo gioco sul ritmo e la velocità, diktat fondamentali nel Galbiati pensiero. Per poter sempre spingere sull'acceleratore bisogna avere risorse importanti in uscita dalla panchina, e il roster costruito dal gm Nicola Minessi ha tante armi a disposizione. 

In attesa di vedere Lodovico Deangeli, rientrato con Trapani dopo un'assenza di due mesi a seguito dell'infortunio alla mano, l'Edilnol può contare sulla crescita di Simone Barbante, il ritorno di Eric Lombardi, il pragmatismo di Matteo Pollone, la fantasia di Federico Massone e la sana follia di Gianmarco Bertetti, un mix potenzialmente devastante che il tecnico di Vimercate può sfruttare a gara in corso per dare respiro allo starting five. Una squadra offensiva che negli ultimi incontri ha dimostrato grande equilibrio, caratteristica che ha consentito di ridurre al minimo i punti concessi agli avversari. Il mese di novembre presenta altri tre incontri, di cui due in trasferta sui difficili campi di Rieti e Treviglio, un nuovo importante test per Pallacanestro Biella che vuole continuare a stupire e a regalare spettacolo ai suoi tifosi. 

Ufficio Stampa Pallacanestro Biella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore