/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 13 novembre 2019, 11:27

Terremoto in Francia, nessun aumento di radioattività per Arpa Piemonte

La scossa di ieri nella Valle del Rodano ha richiesto un fermo precauzionale dei reattori della centrale nucleare di Cruas-Meyesse per poter effettuare i necessari controlli.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Il terremoto in Francia di magnitudo 5 di ieri, martedì 12 novembre, non sembra essere solo una piccola scossa. A seguito del sisma, registrato nella Valle del Rodano sono state prese dal gestore francese degli impianti (EDF) alcune misure precauzionali che hanno portato al fermo prudenziale dei reattori della centrale di Cruas-Meyesse per poter effettuare i necessari controlli.

Non si ha comunque notizia di alcuna situazione critica, come confermato anche da un comunicato ISIN, l’Ispettorato per la Sicurezza Nucleare, l’ente nazionale che sovraintende alla sicurezza nucleare e radiologica.

I monitoraggi della radioattività ambientale, effettuati giornalmente da Arpa Piemonte nell’ambito della rete nazionale di monitoraggio della radioattività ambientale (rete RESORAD), coordinata da ISIN, hanno dato esito negativo. Sia le misure ad elevata sensibilità sul particolato atmosferico che quelle delle 29 stazioni della rete di allerta radiologica dell'Agenzia che monitorano in tempo reale i livelli di radioattività hanno infatti fornito dati nella norma.

Comunicato stampa Arpa Piemonte - a.z.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore