/ CRONACA

CRONACA | 08 novembre 2019, 07:00

"Un plauso alle forze dell'ordine". Ombre nel buio, notte movimentata a Pollone. Il racconto di Andrea

Ladri in agguato. La testimonianza del pollonese sul fatto. Terrorizzati i suoi vicini di casa ma in pochi minuti la pattuglia dei carabinieri è arrivata all'indirizzo.

"Un plauso alle forze dell'ordine". Ombre nel buio, notte movimentata a Pollone. Il racconto di Andrea

Notte movimentata nella sera di martedì 5 novembre. Ecco il racconto di Andrea Cavallo sul fatto successo a Pollone. "Alle due di notte squilla il mio telefonino e una vicina terrorizzata mi avverte che hanno scorto un estraneo in giardino. Lei e il marito si sono chiusi in casa e non osano uscire nell'attesa dei carabinieri. Mi metto qualcosa addosso, accendo le luci in giardino, libero Otzi (il cane, ndr) che subito sembra avvertire la gravità della situazione, ed armato di un pesante manico di piccone mi dirigo per il viottolo buio in direzione della casa dei vicini. Avviso al telefono che sono in arrivo e il marito trova l'animo di scendere ad accogliermi al cancello.

Insieme facciamo una rapida ispezione alla recinzione in attesa delle forze dell'ordine. In una decina di minuti i carabinieri sono all'ingresso, si scusano per il ritardo ed un imponente giovane milite ci rassicura con cortesia e si mette all'opera per risolvere la situazione. Un plauso alle nostre forze dell'ordine, sempre presenti ad ogni ora del giorno e della notte. Svolgono il loro lavoro con abnegazione spesso ostacolati da una legislazione che sembra favorire i delinquenti e non gli inermi cittadini". Ci è sembrato giusto riportare la notizia, anche se non paragonabile ma a solo titolo di plauso, a fronte anche dei recenti fatti di cronaca a Trieste dove hanno perso la vita due agenti di polizia, di Quargnento dove hanno perso la vita tre vigili del fuoco Marco, Matteo, Antonino ed sono rimasti feriti un loro collega e un carabinieri. Un piccola testimonianza di come operano le forze dell'ordine come dice Cavallo "sempre presenti ad ogni ora del giorno e della notte". E noi aggiungeremmo, sempre mettendo a rischio la loro vita. 

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore