/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 07 novembre 2019, 15:50

Pranzo a Oropa per i volontari Amici dell'Oasi FOTO

oasi visita volontari

Come da consuetudine, anche quest'anno i volontari Amici dell'Oasi si sono riuniti ad Oropa per assistere alla messa celebrata da don Carlo insieme a don Remo e al pranzo in condivisione. Mercoledì 6 novembre, nonostante l'uggiosa e fredda giornata, i volontari presenti all'evento erano circa 50.

“La carità non costa nulla e dona un profondo senso di soddisfazione. La carità è presenza. Bisogna non solo dare, ma darsi. Questo è stato il messaggio della predica – spiegano - Essere un volontario significa prima di tutto cambiare prospettiva, passare da una visione egocentrica ad una maggiormente allargata. Non importa quale sia il motivo che spinge ad agire. Essere volontario consente di aprire la mente, di mettersi in discussione, di crescere e di ampliare la propria visione del mondo, e tutto questo a beneficio, oltre che di noi stessi, di molte altre persone che hanno bisogno di aiuto. Fare volontariato ci fa apprezzare il valore della gratuità, soprattutto nella nostra epoca, in cui il tempo è sempre meno e le cose da fare sempre di più. E in cui non si fa nulla in cambio di nulla. Per questo l'associazione Amici dell'Oasi sta cercando nuovi volontari. C'è la necessità di giovani in maniera tale che le numerose iniziative che da molti anni donano qualità alla struttura possano essere garantite”.

Per ricevere maggiori informazioni potete contattare il numero 015.20883 oppure scrivere a oasionlus@oasionlus.com

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore