/ EVENTI

EVENTI | 03 novembre 2019, 07:30

Tre giorni di cammino e incontri con l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla

Da lunedì 4 a mercoledì 6 novembre AISM Biella, in collaborazione con Slowland Piemonte, promuove una campagna di sensibilizzazione tra Santhià e Viverone. Martedì 5 novembre tappa a Viverone per il podista Marco Togni, da marzo in viaggio a piedi per l'Italia a fare conoscere la malattia

Il podista e volontario AISM Marco Togni - Foto pagina FB osky4aism

Il podista e volontario AISM Marco Togni - Foto pagina FB osky4aism

La sezione provinciale di AISM Biella - Associazione Italiana Sclerosi Multipla - in collaborazione con Slowland Piemonte, nei giorni 4, 5 e 6-11-2019 promuove tre giorni di cammino e incontri a sostegno della sensibilizzazione sulla sclerosi multipla  tra Santhià e Viverone.

Promotore dell'evento è Marco Togni – “Osky” per gli amici – che da Marzo è in viaggio a piedi nell'Italia peninsulare per portare a tutte le persone con SM il messaggio che nessuno è solo con la sua sclerosi multipla, un anno di cammino per fare da cassa di risonanza per la conoscenza di una patologia come la sclerosi multipla.  In Sicilia e Sardegna ci andrà a dicembre con i mezzi. 

Marco Togni – “Osky” per gli amici – è un volontario di AISM.  (Associazione Italiana Sclerosi Multipla ) Ingegnere di 36 anni con la passione per il trekking. Domenica 17 marzo 2019 è partito dal cantiere del Ponte Morandi, simbolo di caduta e rinscita per Genova, per un viaggio a piedi di 259 giorni e circa 6000 Km. Ritornerà nel capoluogo ligure il prossimo 30 novembre, dopo aver attraversato 18 regioni. Con #osky4aism Marco vuole coinvolgere tutte le persone che incontrerà, e non solo, per renderle più consapevoli verso la Sclerosi Multipla, per parlare di diritti e di inclusione sociale, per lottare contro ogni forma di discriminazione. Nel corso del viaggio raccoglierà storie di tante persone con sclerosi multipla, il loro impegno ad affrontare la malattia.

Il viaggio è raccontato da Marco stesso attraverso storie su Instagram #osky4aism e su Facebook osky4aism: «Fare questo viaggio è un mio vecchio sogno rimasto a lungo nel cassetto; avevo la voglia di dedicarmi ad AISM a tempo pieno, dedicando un anno della mia vita come volontario, ma svolgendo un impegno non in una sola sezione, ma in tutte e cento le sezioni di AISM in Italia, parlando con i suoi tanti volontari, conoscendo le persone con SM che rappresentano AISM. E così, a piedi, zaino in spalla, ho deciso di cominciare la mia avventura, andando alla scoperta della sclerosi multipla in quei luoghi in cui se ne parla poco, perché è l’ Italia della piccola provincia e dei piccoli paesi, racconta Togni. Mi impegnerò a far capire a tutti, che la SM non è solo una malattia, ma una condizione di vita, che rappresenta una vera e propria emergenza per le persone e per la società. Porterò con me anche la Carta dei Diritti delle persone con SM  https://www.aism.it/sites/default/files/Carta_diritti.pdf  là dove ancora non è stata firmata, là dove non si conosce. Perché è giusto far capire i diritti delle persone dall ’inclusione sociale al diritto alla cura, alla ricerca scientifica ma anche diritto al lavoro e a una buona qualità di vita».

Programma

Lunedì 4 Novembre

Ore  17  a Santhià incontro con le autorità e con la stampa, presentazione della carta dei diritti  delle persone con SM presso il municipio di Santhià. 

Martedì 5 novembre

Ore 9 Partenza da Santhià accompagnati dagli "Amici della via Francigena" di Santhià, a ritroso sulla via Francigena in direzione Cavaglià.

Ore 11:30 Arrivo a Cavaglià, incontro con le autorità e passaggio nel centro cittadino.

Ore 13:00 Arrivo a Roppolo, incontro con le autorità e passaggio lungo la via Francigena, Roppolo Castello e Roppolo piano. 

Ore 16:20 partenza da Roppolo.

Ore  17:00 arrivo a Viverone, accoglienza delle autorità e breve convegno sulla sclerosi multipla presso la biblioteca comunale.

Interverranno le autorità, la presidente della sezione provinciale di  AISM Biella e il coordinatore regionale AISM Paolo Trenta.

Marco Togni  racconterà la sua esperienza e presenterà la carta dei diritti delle persone con SM e risponderà alle domande della stampa. 

Seguirà rinfresco offerto  dal comune di Viverone e organizzato dall'associazione Vita Tre.

Mercoledì 6 novembre

Ore 9 - Partenza da Viverone a ritroso sulla via Francigena in direzione Piverone

Ore 10-  Arrivo a Piverone, incontro con le autorità  e passaggio nel centro cittadino.

Ore 11-  Arrivo a Palazzo Canavese, incontro con le autorità e passaggio nel centro cittadino.

La sclerosi multipla

Grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, la sclerosi multipla si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona.I numeri. In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova  diagnosi ogni 3 ore. Delle 122 mila persone con SM, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. E’ la seconda causa di disabilità nei giovani dopo gli incidenti stradali. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla, con pesanti costi per il SSN: è di oltre 5 miliardi di euro l’anno il costo sociale della malattia. E’ una emergenza sanitaria e sociale. 

Comunicato Stampa A.I.S.M. Biella Onlus- a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore