/ SPORT

SPORT | 22 ottobre 2019, 12:47

Edilnol Pallacanestro Biella: domenica una prova di carattere

Dopo il match vinto al supplementare contro Latina, il progetto tecnico di Galbiati & co. sembra più avanti del previsto

Coach Galbiati nel match contro Latina

Coach Galbiati nel match contro Latina

Due partite casalinghe per cuori fortissimi, due match vinti, persi e poi rivinti di carattere. Un pubblico che viene sballottato in pochi secondi dall’entusiasmo puro all’orlo del baratro e ritorno. Emozioni su emozioni come non si assaporavano da tempo. Agrigento e Latina, due roster destinati ai play-off, sono cadute sotto i colpi dei “bimbi” - così li chiama lui- di coach Galbiati, che sta plasmando una squadra in grado di ridestare il sopito pubblico del Forum e tirarne fuori un entusiasmo che non si vedeva da anni. L'ottica, ormai nota, è di un progetto a lungo termine che è partito decisamente con il piede giusto e a cui il Coach ha inferto un passo decisamente più spedito delle aspettative. 

L’imbarazzo, che poteva colpire i giovani alla prima esperienza con il basket “vero”, è stato, fino ad ora, piacevolmente relegato alla scelta di cosa è piaciuto di più, al netto di tre match emozionanti e a lungo senza un vero padrone che hanno generato una sconfitta esterna e due vittorie casalinghe.Gli spettatori del Forum hanno già potuto assaggiare le fiammate di Bortolani - autentica gemma offensiva, neanche tanto grezza - , la leggerezza di Massone e Donzelli - incisivi come mai in carriera e finalmente investiti di  meritata fiducia da parte del coach - e l’energia del “trattore” Omogbo -lottatore vero su ogni pallone. Sono solo alcuni fra i vari artefici di vittorie nate da cattivi approcci trasformati in rimonte furiose, con gli avversari che, pur ribattendo colpo su colpo, non riescono a scalfire certezze e carattere in costruzione dei rossoblù. Arriveranno - e magari non tarderanno tanto - momenti difficili, sconfitte in fila e passaggi a vuoto fisiologici nel processo di crescita della squadra più giovane del campionato ma vedere Barbante che prende e segna tiri allo scadere, Bortolani che “buca” letteralmente 30 minuti di partita contro Latina e poi esplode in tutto il suo talento o Saccaggi che gioca con un furore incredibile, sono manifestazioni forti, che riconciliano con il bello del Basket e dello sport in generale.

Nulla va tolto alle ultime versioni di Pallacanestro Biella, i risultati parlano da soli, ma l’aria sta cambiando, l’estetica del gioco sta cambiando e i decibel del Forum sono destinati a salire a dismisura alla prossima schiacciata di Polite Jr o alla prossima bomba ignorante di Bortolani. Restando alla finestra per vedere il primo volo di Lombardi, ormai prossimo al rientro. Nell'attesa possiamo quindi ufficializzare una prima certezza da questa stagione, in attesa che se ne concretizzino altre: la passione è stata risvegliata, e per una città sopita sotto molti punti di vista, questo non può che essere una svolta.

 

Matteo Bernardini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore