/ SPORT

SPORT | 21 ottobre 2019, 16:26

Tennistavolo: Carmona brilla al "nazionale" di terza categoria

tennistavolo biella

Con i campionati a squadre di tennistavolo fermi per un turno di riposo, alcune formazioni del Tennistavolo Biella hanno recuperato e anticipato gli incontri previsti in altre date. La RDM – Automazioni e Sicurezza - che disputa il campionato di D1, sabato è salita a Domodossola, dove è stata battuta dal team locale con un perentorio 5 a 0.

La solida formazione ossolana, composta da Calella, Cardino e Dossena, non ha avuto soverchie difficoltà a fare dei nostri un sol boccone. David Dabbicco lotta caparbiamente senza però incidere più di tanto, per Emanuele Gritti, Luca Formagnana e Mimmo Api niente da fare, in tre raccolgono un solo set. Giornata da dimenticare al più presto e, sin da subito, iniziare a pensare al prossimo incontro casalingo di sabato contro il Romagnano. Venerdì sera si è invece giocato il derby tra le due formazioni di D3: gli Junior ed i Senior.

L’incontro, molto bello e combattuto è terminato, dopo quasi quattro ore di gara, con la vittoria dei giovani con il punteggio di 5 a 4. Gli Junior, capitanati da Ugo Marino, chiudono vittoriosamente il match grazie alla tripletta di Tommy Sorrentino ed ai due punti conquistati da Giacomo Forno. Per i Senior, due punti di Alaa Noureldine e, uno a testa, di Lodovica Motta e papà Michele. A secco Jack Cenedese, poi sostituito da capitan Ugo, mentre non è sceso in campo Angelo Lamagna. I campionati a squadre erano fermi per consentire la disputa dei vari tornei individuali sparsi un po’ in giro per l’Italia. Da Bolzano a Gela, da Este a San Nicola La Strada, da San Severo a Cortemaggiore, per finire a Terni dove si è giocato il torneo dei terza categoria e quello assoluto.

Ed è proprio nella cittadina umbra che si sono recati i due top players del sodalizio laniero: Simone Cagna e Vincenzo Carmona. Alla gara erano iscritti 108 atleti provenienti dall’intera nazione, con tutti i migliori “terza” ai nastri di partenza. Eccezionale la prestazione di Vincenzo che, inserito nel girone numero sette, se lo aggiudica con tre convincenti vittorie, sul campano Persico, sullo spezzino Palomba, che da quest’anno gioca con i colori del Carrara e sulla testa di serie del girone, il romagnolo Citera. Ma non è finita lì, nel tabellone ad eliminazione diretta il biellese supera, nei sedicesimi, per tre a zero, il toscano Fruzzetti, poi è la volta del mestrino Benvegnù (3 a 1), per fermarsi nei quarti per mano di Gargantini, portacolori del Milano Sport. Tanto Vincenzo si è ancora una volta confermato “animale da torneo”, quanto Simone mostra evidenti difficoltà ad esprimersi al meglio in questo tipo di gare.

Quest’ultimo, che arrivava da un’ottima prestazione nel campionato a squadre, a Terni non è riuscito ad esprimersi al meglio. Nel girone supera il pugliese Coletta, ma contro il brianzolo Cerea, atleta praticamente di pari classifica, non brilla e soccombe abbastanza nettamente al quinto set. Supera il girone “da secondo” ma poi si ferma subito, nei trentaduesimi, contro l’irpino Grasso. Con il piazzamento nei primi otto, Vincenzo acquisisce il diritto a partecipare alla gara assoluta che si è svolta domenica.

Qui, ovviamente, c’è ben poco da fare. Perde tre a zero dal modenese Bacchelli, prende due set a Bongini ed uno al nigeriano Falana in forza ai pugliesi di Casamassima. L’appuntamento per tutti è nel fine settimana quando, tra le mura amiche dell’ITI, tutte le otto squadre del sodalizio biellese scenderanno in campo.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore