/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 21 ottobre 2019, 07:00

Alcase Italia, concluso il progetto sui farmaci per il cancro al polmone

Alcase Italia, concluso il progetto sui farmaci per il cancro al polmone

Concluso l’aggiornamento della rubrica on-line “FARMACI MIRATI PER IL CANCRO DEL POLMONE”, un servizio di ALCASE Italia per i pazienti di cancro del polmone e le loro famiglie, finanziato dalla Fondazione CRT. “FARMACI MIRATI” è un progetto, proposto e sviluppato dalla Organizzazione di Volontariato ALCASE Italia, finalizzato ad accrescere l’informazione (Education) sul cancro del polmone. E’ rivolto a tutte le persone sofferenti di questa grave forma tumorale, e a chi si assume l’impegno di prendersene cura, i loro “caregiver”. L’obiettivo è quello di renderli sempre più edotti circa le opzioni terapeutiche che li riguardano. Nell’ultimo decennio, la terapia medica del cancro al polmone ha fatto importanti passi in avanti. E ciò grazie all’esplodere di nuove conoscenze di biologia tumorale ed al conseguente sviluppo nuove classi di farmaci.

Si tratta di farmaci ad azione non tossica per le cellule (come sono i chemioterapici), ma mirata a specifici “target” molecolari (target è una parola inglese, ormai entrata nell’uso corrente, che sta per ”bersaglio”). I target dei nuovi farmaci mirati sono alcune particolari molecole “segnalatrici” (l’EGFR ne è un classico esempio), poste sulla superficie della cellula tumorale, che sono in grado di inviare alle strutture intra-cellulari l’ordine di attivare la divisione cellulare, e conseguentemente la crescita del tumore. Oppure, come nel caso dei linfociti cito-tossici, sono molecole (note come “PD-1” e “PD-L1”) in grado di attivare percorsi di necrosi cellulare la cui attivazione uccide i linfociti stessi, inibendo così la risposta immunitaria al tumore. L’attacco mirato di anticorpi monoclonali (noti come “farmaci immunoterapici”) a PD1 e PD-L1, consente una più efficace risposta immunitaria ed, in ultima analisi, una maggiore sopravvivenza dei pazienti.

Molti farmaci mirati son già entrati nella terapia standard del cancro al polmone (come i vari Iressa®, Xalkori®, Tagrisso®, Opdivo®…), ma sono ancora tanti quelli si affacciano soltanto ora all’uso clinico… Per questa ragione, vi sono molte potenzialità e tantissime aspettative in questo settore di frontiera. E, soprattutto, grande voglia di sapere. Allo stato attuale, le notizie reperibili su Internet sono assai frammentarie e di difficile reperibilità. Soprattutto, sono relative a conoscenze che riguardano ogni tipo di tumore.

Per questa ragione, ALCASE ha progettato di realizzare (e poi mantenere aggiornata) una rubrica online sui nuovi farmaci mirati per il cancro del polmone, facendo il massimo sforzo per garantire la completezza e la correttezza dell’informazione, che si ottiene selezionando le fonti più autorevoli e credibili. Grazie anche al decisivo ed ininterrotto sostegno economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino (www.fondazionecrt.it), anche il secondo aggiornamento della rubrica online, pubblicata per la prima volta nell’autunno del 2010, si è appena concluso. Da oggi, dunque, è consultabile on line un’ampia e rinnovata pagina, FARMACI MIRATI, che, oltre una breve, doverosa premessa, contiene la lista dei 37 farmaci presi in considerazione (7 aggiunti sono stati in quest’ultimo aggiornamento).

Per ciascun principio attivo, un link rimanda alla relativa scheda farmacologica, a cui sono linkati i più importanti documenti medico-scientifici e quelli ufficiali prodotti dalle diverse Agenzie Governative del Farmaco (inclusa l’italiana AIFA), aggiornati alle ultime settimane. Tutte queste informazioni sono facilmente accessibili dalla home page del sito di ALCASE (www.alcase.eu). ALCASE Italia crede ad un’informazione gratuita alla portata di tutti: un’informazione corretta, completa, aggiornata, e facilmente comprensibile. E il suo interesse non si limita ai nuovi farmaci, ma include un’ampia varietà di informazioni riguardanti il cancro del polmone.

Tali informazioni (raccolte in libri, manuali, articoli educativi e di divulgazione scientifica, materiale didattico e opuscoli di vario genere) possono essere liberamente scaricate dalla sezione di “Education” del sito (https://www.alcase.eu/education/). ALCASE Italia non può fornire servizi medici professionali, avendo unicamente lo scopo di informare ed educare. Le informazioni fornite da ALCASE Italia, pertanto, non possono sostituire il lavoro dello specialista e non devono essere usate per diagnosticare o curare il cancro del polmone o un particolare problema di salute da esso provocato. 

Comunicato Stampa Alcase Italia - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore