/ CRONACA

CRONACA | 19 ottobre 2019, 12:54

Aggiornamento Cossato: soccorsi nuovamente all'opera alla ricerca di Mario Ruffino FOTOGALLERY

A 72 ore dalla scomparsa si continua a cercare l'agricoltore della Spolina.

Aggiornamento Cossato: soccorsi nuovamente all'opera alla ricerca di Mario Ruffino FOTOGALLERY

Aggiornamento di sabato 19 ottobre ore 13:

Sono ormai 72 ore che Mario Ruffino è scomparso dalla sua casa di Cossato. Il ritrovamento di ieri dei suoi pantaloni con all'interno il portafogli diminuisce la speranza di ritrovarlo in vita. Dopo la momentanea sospensione delle ricerche per la nottata, i soccorsi sono nuovamente tornati al lavoro all'alba di questa mattina. Unità cinofile, vigili del fuoco, nucleo acquatico, volontari Aib, coordinamento provinciale di protezione civile e croce rossa oltre ai carabinieri stanno scandagliando un nuovo tratto del torrente Cervo, oltre l'invaso del Cordar, vicino a Castellengo. Si cerca anche la più piccola traccia dopo il ritrovamento di ieri dei pantaloni e portafogli dell'agricoltore rimasti incastrati in un ramo 40 metri oltre la diga di cemento. Alla luce di questo fatto, i soccorritori hanno abbassato l'invaso per capire se l'uomo potesse essere rimasto incastrato nella chiusa di fuoriuscita dell'acqua, purtroppo con esito negativo. Resta per ora irrisolto il quesito di cosa ci facesse il Ruffino sul torrente Cervo dopo aver tentato di rimettere in strada la sua Renault Megane, impantanata nel prato a circa 100 metri dall'alveo. I carabinieri escluderebbero, per ora, un gesto anticonservativo ma lasciano aperte a 360 gradi tutte le ipotesi. Probabilmente solo l'eventuale ritrovamento del Ruffino potrà chiarire il dilemma che avvolge di giallo la scomparsa dell'85enne agricoltore residente alla Spolina. 

Aggiornamento ore 13,30:

Le ricerche dell’85enne Mario Ruffino, residente a Cossato, sono continuate per tutta notte con l’ausilio del drone e telecamera a infrarossi. La svolta potrebbe esserci stata dopo mezzogiorno di oggi, 18 ottobre, quando sono stati ritrovati i pantaloni e il portafogli dell'uomo nell’invaso del Cordar situato verso Castellengo.

Le ricerche sono coordinate dai vigili del fuoco che si avvalgono dell’aiuto del soccorso alpino della guardia di finanza, dei carabinieri, dai volontari del coordinamento provinciale della protezione civile e dai soccorsi speciali della croce rossa. Il Drago dei vigili del fuoco sta sorvolando l’invaso per tentare di individuare il Ruffino.

ore 9:

Notte di lavoro per i vigili del fuoco alla ricerca di Mario Ruffino, l'85enne agricoltore, scomparso nella giornata di mercoledì. Le operazioni sono continuate per tutta notte con l’impiego del nucleo Tas (Topografia applicata al soccorso) e l’ausilio di droni equipaggiati di sensori infrarossi per visioni notturne appartenenti al nucleo Sapr (Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto), sono continuate dopo le 19 quando la sera è calata. 

Scandagliata tutta l'area tra l'auto ritrovata impantanata in un campo e l'abitazione del Ruffino. I carabinieri intanto hanno pattugliato le strade nell'ipotesi di notare l'uomo, colto da amnesia, girovagare per le vie. Nulla. Di Mario Ruffino nessuna traccia. Da stamattina all'alba continuano le ricerche anche con l'ausilio dei droni e dei volontari del coordinamento di protezione civile, ma più trascorrono le ore e meno è la possibilità di ritrovare in vita Mario Ruffino. I soccorritori temono una possibile caduta dell'85enne nel vicino torrente Cervo anche a fronte delle recenti forte piogge e le due notti trascorse all'addiaccio. Di positivo ci sono le temperature mai abbassate sotto i 12 gradi. Seguiranno aggiornamenti. 

Leggi anche:

http://www.newsbiella.it/2019/10/17/leggi-notizia/argomenti/cronaca-5/articolo/scomparso-a-cossato-anche-il-drago-e-le-unita-cinofile-in-azione-ritrovata-lauto-fotogallery-e-v.html

http://www.newsbiella.it/2019/10/17/leggi-notizia/argomenti/cronaca-5/articolo/e-scomparso-da-ieri-sera-ricerche-in-corso-da-parte-dei-carabinieri.html

 

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore