/ Circondario

Circondario | 19 ottobre 2019, 17:46

Ponderano, la minoranza attacca: "Patrizia Colombo assessore monodelega"

Ponderano, la minoranza attacca: "Patrizia Colombo assessore monodelega"

Riceviamo e pubblichiamo:

"Se da un lato permangono i dubbi sul minor costo della Giunta in carica rispetto al passato (compagine per lo più di pensionati che percepiscono un'indennità piena anziché dimezzata come accadeva con gli Assessori lavoranti della precedente amministrazione), ridotto ai minimi termini è sicuramente il gravame che il Sindaco ha deciso di attribuire all'Assessore Patrizia Colombo.

Chiariamo subito che non abbiamo nulla di personale contro l'Assessore ma l'attribuzione di una sola delega ci sembra un vero spreco di risorse e capacità, visto che lo stesso personale esistente (per lo più avente come riferimento organizzativo il Segretario Comunale), nella scorsa amministrazione aveva come riferimento un Assessore che si occupava di altre quattro deleghe. Con un'interrogazione il gruppo di opposizione ha quindi chiesto al Sindaco le ragioni di una tale scelta.

Si è voluto chiedere quali fossero le attività che andrà a svolgere l'Assessore Colombo nei prossimi mesi e se non si ritenesse più efficiente attribuirle altre deleghe o, piuttosto, non fosse opportuno nominare al suo posto un consigliere che già attualmente si occupa (informalmente) di deleghe più numerose e consistenti. La risposta riferita dal Sindaco in occasione dello scorso Consiglio Comunale non ci soddisfa perché non chiarisce, se non in termini generici, il ruolo sino ad ora svolto dall'assessore monodelega.

Le riferite difficoltà dell'organizzazione del personale del Comune di Ponderano sono in verità strettamente legate all'esiguo numero di dipendenti che, tuttavia, grazie alla professionalità da loro sempre dimostrata, hanno consentito a Ponderano di far fronte a impegni gravosi quali la sopravvenuta esistenza dell'Ospedale con margini di produttività ed efficienza encomiabili. E' invece un dato allarmante dover constatare come il breve periodo di operatività del monoassessore possa contare tra i dipendenti ben cinque richieste di mobilità! Non conoscendo pertanto quali iniziative siano state in concreto poste in essere, che sicuramente non potranno realizzarsi in un ruolo operativo allo sportello da parte dell'Assessore, ribadiamo la nostra convinzione che distribuire deleghe informali a consiglieri e presentare un componente di giunta senza deleghe (tranne una) rappresenti un limite all'efficiente organizzazione. Il valore della collegialità non è messo in dubbio ed è auspicabile che tutti collaborino, ma i ruoli istituzionali devono riempirsi di contenuti e responsabilità". 

Marco Romano - Capogruppo consiliare Ponderano Merita

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore