/ CRONACA

CRONACA | 16 ottobre 2019, 11:57

Frana a Trivero per il maltempo: cede la strada, tre famiglie raggiungibili solo a piedi

Sopralluogo in mattinata con il comandante dei vigili del fuoco. Chiusa la strada di collegamento tra le borgate Oro e Guala. Interventi nella notte per piante pericolanti o cadute sempre a Valdilana e nel comune di Rosazza.

Frana a Trivero per il maltempo: cede la strada, tre famiglie raggiungibili solo a piedi

E' grave la situazione a Trivero nel comune di Valdilana per la frana che si è innescata nella tarda serata di ieri tra le borgate Guala e Oro tanto da dover chiudere ai veicoli il tratto di strada. Le forti piogge cadute sul Biellese di martedì 15 ottobre hanno provocato anche problematiche soprattutto legate alla pericolosità degli alberi: nella sola notte sono stati due gli interventi dei pompieri a Trivero e Rosazza per eliminare il pericolo. A Trivero, invece, l'acqua ha provocato un movimento franoso, intorno alle 23,30 di questa notte. Un primo sopralluogo è già stato eseguito dai vigili del fuoco e dal sindaco Mario Carli appena ricevuta la segnalazione.

Questa mattina i pompieri insieme al primo cittadino si sono nuovamente recati sul posto per verificare, alla luce del giorno, l'effettiva gravità della situazione. "Insieme al comandante provinciale dei vigili del fuoco Mariano Guarnera -commenta Carli- abbiamo deciso, per maggiore sicurezza, di chiudere ai veicoli il transito della strada di collegamento tra le due borgate, fino a successivi aggiornamenti". La frana ha un fronte di 15 metri ed è sprofondata a valle per altrettanti 15 portandosi via buona parte del tratto privato di carreggiata che dà accesso a tre abitazioni prima di fermarsi poco prima del torrente sottostante. Le famiglie residenti attualmente non possono utilizzare le auto.

"Verosimilmente la frana è stata innescata dagli intensi fenomeni di ieri, dal possibile cedimento dell'ormai vetusta tubatura in cemento di raccolta acque della strada provinciale 112 e da quella comunale -continua il sindaco di Valdilana-. Abbiamo avvisato la provincia e ora valuteremo come procedere. Nell'immediato cercheremo una deviazione dell'acqua, per non aggravare ulteriormente la situazione anche in vista delle previsioni negative di questo fine settimana. Parallelamente stiamo pensando ad una soluzione per spostare le auto oltre la frana e dare la possibilità a queste famiglie di potersi muovere. Il fenomeno è abbastanza grosso e non è ancora del tutto stabilizzato". 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore