/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 14 ottobre 2019, 12:36

MeBo si presenta al pubblico, ecco il museo di birra e formaggi made in Biella

mebo

Curiosità e profondo interesse ha suscitato MeBo, il museo che unisce Casa Menabrea e Casa Botalla, mostrato in anteprima al pubblico biellese nella giornata di domenica, in attesa dell'apertura ufficiale, in programma domani, 15 ottobre.

Era il 2017 quando a Biella inaugurava Casa Menabrea - Museo della Birra, un luogo che racconta la storia dello storico marchio biellese, nonché il birrificio attivo più antico d’Italia. Oggi a fianco di Casa Menabrea nasce un nuovo spazio dedicato ad un’altra azienda storica del territorio: Botalla Formaggi.  

MeBo è un unico percorso che racconta i momenti più importanti e custodisce tecniche, tradizioni e memorie di due aziende biellesi profondamente legate. Non è solo il territorio che accomuna Menabrea e Botalla, la forte sinergia nasce da una sincera amicizia, quella tra Franco Thedy e Andrea Bonino, rispettivamente alla guida di Birra Menabrea e Botalla. Un rapporto personale che è sfociato in collaborazioni professionali come la partecipazione comune a fiere di settore e la creazione del formaggio alla birra, l’iconico Sbirro, divenuto simbolo dell’unione delle due aziende e orgoglio della città da oltre 15 anni. Un’unione che si consolida con la nascita di MeBo - Menabrea Botalla Museum, un luogo di storia, cultura e trazione che accoglierà i cittadini e i turisti che vorranno approfondire la conoscenza delle due aziende.  

Un’esperienza, un viaggio tra passato e presente che racconta il territorio, la nascita, lo sviluppo e le tecniche di produzione di due marchi storici che hanno fatto dell’artigianalità il motore di un business di successo. All’interno di MeBo è presente una sala dedicata interamente allo Sbirro, il formaggio alla birra nato dalla collaborazione tra Birra Menabrea e Botalla e per chi volesse portare con sé un ricordo, lo shop annesso al museo offre gadget e prodotti delle due aziende.  

MeBo aprirà al pubblico domani, martedì 15 ottobre, e sarà visitabile senza prenotazione dal martedì alla domenica nei seguenti orari:  
• martedì, mercoledì e giovedì 15 - 19
• venerdì e sabato 14 - 19
• domenica 15 - 19

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore