/ POLITICA

POLITICA | 09 ottobre 2019, 07:00

De Lima (Pd): "Preoccupati che la Giunta Corradino non creda nelle reti ferroviarie e autostradali per il Biellese"

Lettera inviata dalla segreteria provinciale Dem alla ministra Paola De Micheli su Pedemontana e elettrificazione.

De Lima (Pd): "Preoccupati che la Giunta Corradino non creda nelle reti ferroviarie e autostradali per il Biellese"

"Il nostro territorio necessita di opere strutturali, c'è stato un grande lavoro, fatto dal Partito Democratico negli anni precedenti, di studio delle infrastrutture grazie al paziente lavoro del Consigliere provinciale e comunale Paolo Rizzo, ora in stallo -precisa Rita De Lima-. Per questo abbiamo inviato alla nuova ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli la richiesta di verificare se si possono sboccare gli ostacoli al fine di poter permettere al nostro territorio di avere reti autostradali e ferroviarie efficienti per poter raggiungere in fretta le altre città. Siamo preoccupati nell'aver appreso dai giornali che la nuova giunta cittadina non crede in questi interventi...il nostro territorio deve uscire dall'isolamento per potersi sviluppare: Ringrazio tutti i  parlamentari piemontesi del PD che ci hanno dato una mano oltre al Segretario Regionale Paolo Furia".

Il comunicato Pd. "Con l’insediamento del nuovo governo la segreteria provinciale del Partito Democratico ha ritenuto opportuno segnalare alla nuova Ministra per le Infrastrutture De Micheli la situazione particolarmente grave della provincia di Biella in tema di dotazione infrastrutturale. La Segretaria Provinciale Rita del Lima sostiene che: “Il tema dell’incremento e miglioramento della dotazione infrastrutturale della nostra provincia deve essere prioritario. Tutte le Amministrazioni e gli Enti territoriali devono spingere affinché i progetti già avviati siano completati al più presto. E’ particolarmente grave che il Sindaco di Biella (come dice in una recente intervista in un quotidiano locale) non creda più alla Pedemontana Piemontese opera che collegherebbe il nostro biellese all’alta Lombardia e alla rete autostradale dell’A26, specie ora che si è ad un passo dall’approvazione del progetto definitivo.

Anche per quanto riguarda l’elettrificazione della linea ferroviaria Biella Santhià in Comune e Regione nessuno sta sollecitando RFI ad una celere realizzazione, ricordo che per quest’ultimo intervento tutto è pronto: si deve solo iniziare! Ricordo che le Amministrazioni locali guidate dal Partito Democratico nel quinquennio 2014/2019 si sono molto impegnate sul tema, per realizzare il  completamento del corridoio Pedemontano Piemontese, in direzione della A26 e dell’alta Lombardia, con la connessione stradale Masserano – Gemme A26 e l’ammodernamento della rete ferroviaria con l’elettrificazione della linea ferroviaria Biella-Santhià. Grazie al nostro impegno queste opera sono state inserite negli strumenti di pianificazione (rispettivamente: i piani operativi dei fondi FSC e il contratto di programma parte investimenti tra MIT e RFI)e totalmente finanziate. Oggi si deve attendere solo un rapido avvio dei cantieri. 

Ho proposto alla ministra la stipula di un “Patto” per le infrastrutture del Biellese per pianificare tutte quelle altre infrastrutture che servono per lo sviluppo territoriale della nostra provincia  spero che le Amministrazioni, anche se di diverso colore politico, e tutti gli Enti territoriali vogliano condividere l’iniziativa per i bene del nostro territorio”

comunicato PD - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore