/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 09 ottobre 2019, 09:43

Patelli incontra Franceschini. E arriva la conferma del ministro: “Nel 2020 sarò alla Passione di Sordevolo”

patelli franceschini

Durante l'audizione del ministro Franceschini, avvenuta ieri mattina in Commissioni Riunite Cultura a Palazzo Madama, la deputata biellese Cristina Patelli ha avuto modo di parlare, ad inizio seduta, col ministro e di consegnargli una copia del libro sulla Passione di Sordevolo e di presentargli quello che sarà un 2020, per il Biellese, molto importante sotto il profilo culturale.

“Ho chiesto al ministro attenzione per due eventi che, nel territorio biellese, nel 2020, avranno un fortissimo impatto culturale oltre che turistico – spiega Patelli - In una terra nella quale quotidianamente si compiono sforzi per sviluppare attraverso la cultura e il turismo una conversione rispetto a quella che è stata (lo è ancora, ma con numeri molto inferiori rispetto a un tempo) l’industria tessile economicamente trainante, il prossimo anno ci saranno i riflettori puntati su due eventi che meritano altissima promozione e anche sostegno economico”.

L'esponente del Carroccio ha descritto a Franceschini come la rappresentazione della Passione, mandata in scena dall’associazione Teatro Popolare coinvolgendo l’intera popolazione sia un’opera maestosa che si svolge in un anfiteatro e che va in scena da 200 anni: “Ho chiesto al ministro –  racconta la parlamentare leghista - di prendere in considerazione un supporto economico e promozionale perché non è soltanto per il Biellese un evento culturale importante, ma per l’intero territorio nazionale, con spettatori provenienti anche dall’Europa e dagli Stati Uniti”. Franceschini ha risposto confermando la sua presenza in una delle 35 repliche che saranno proposte dal mese di giugno del 2020.

Patelli ha poi proseguito mettendo al corrente il ministro dell’Incoronazione della Madonna Nera: un evento che si ripete ogni 100 anni e che nel 2020 coinciderà con il quinto anniversario. Ha concluso Patelli: “Pur riguardando un evento religioso, la Conca di Oropa è per il Biellese, ancora oggi, il principale attrattore culturale e turistico ed è per questo che ho chiesto a Franceschini il massimo sostegno possibile sia per la promozione, sia per gli interventi di completamento della basilica che sono in corso”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore